Bilancio da 6,8 milioni per il Comune di Quart

Tra gli investimenti per il 2009 è prevista la ristrutturazione e l'ampliamento delle scuole elementari del Villair. In base alle stime di crescita della popolazione anche le scuole medie dovranno essere in futuro ampliate.
Veduta del castello di Quart
Politica

E’ di 6.883.064 euro il bilancio 2009 del Comune di Quart. Il documento contabile votato lunedì scorso 29 dicembre, con l’astensione della minoranza, si chiude in pareggio. Dei 6,8 milioni di euro, 4.436.000 euro sono destinati alla copertura delle spese correnti e 1.561.988 euro riservati agli investimenti.

Tra gli investimenti per il 2009 è prevista la ristrutturazione e l’ampliamento delle scuole elementari del Villair. 160mila euro andranno via per il bando di gara ed il progetto preliminare della nuova struttura che dagli attuali 140 alunni si calcola dovrà ospitare nei prossimi 10 anni, almeno 200 bambini.

“Questo ci obbliga ad intervenire – ha sottolineato durante la presentazione del bilancio il Sindaco Giovanni Barocco –  ed essere in grado di presentare, entro il prossimo mese di ottobre, tutta la documentazione necessaria per concorrere al finanziamento regionale del Fospi. L’intenzione è di dotare la nuova scuola di diversi servizi accessori ad uso dei cittadini, quali locali per le associazioni, palestre, piscina. E’ chiaro che, prima di dare il via ai lavori, dovremo cercare una soluzione alternativa per la sistemazione degli alunni. L’ipotesi più attuale prevede la predisposizione, su nostre aree, di aule prefabbricate. “

In base alle stime di crescita della popolazione anche le scuole medie dovranno essere in futuro ampliate e per questo si cercherà un accordo con i comuni di Brissogne e Saint Christophe.

Altre somme messe a bilancio riguardano l’arredamento dell’alpeggio di Lechy, la progettazione dell’alpeggio di Brigny, il trasferimento alla Comunità Montana Mont Emilius per la realizzazione della pista ciclabile, la realizzazione della strada e del parcheggio di Ecloud.

Sempre a bilancio sono stati inseriti stanziamenti per la realizzazione di Casa Pesando, per la conservazione del territorio e del patrimonio immobiliare, per l’acquisizione dei locali attigui al forno di Vignil che vengono utilizzati per preparare il pane e la progettazione ed il recupero nel villaggio di Morgonaz del mulino, del forno e della segheria attraverso una misura del Piano di sviluppo rurale 2007/2013.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica