Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 6 Dicembre 2019 13:01

Carcere Brissogne, interrogazione della Lega in Parlamento

Aosta - Al centro della interrogazione scritta presentata dall'Onorevole Vigna la mancata firma del protocollo d’intesa fra il Ministero della Giustizia e la Regione Autonoma Valle d'Aosta per la gestione del carcere di Brissogne.

Carcere Brissogne

Finisce in parlamento la mancata firma del protocollo d’intesa fra il Ministero della Giustizia e la Regione Autonoma Valle d’Aosta per la gestione del carcere di Brissogne. A presentare una  interrogazione a risposta scritta al Ministro della giustizia, per sapere quali iniziative di competenza il Ministro intenda adottare, per arrivare nel più breve tempo alla sottoscrizione del protocollo, è  l’On. Alessandro Giglio Vigna.

La questione era stata sollevata nei mesi scorsi dal  gruppo Lega Vallée d’Aoste in Consiglio regionale.  

“Ringraziamo l’On. Giglio Vigna per la collaborazione su una tematica a noi molto cara. Il nostro obiettivo – commenta il Capogruppo Andrea Manfrin – è quello di ridare piena operatività tecnica ed amministrativa alla casa circondariale di Brissogne e fare in modo che non diventi focolaio di tensioni, inevitabilmente sfogate sul personale della Polizia Penitenziaria ed amministrativo. La nostra priorità, da sempre, è dare risposte a chi, con grande spirito di servizio ed abnegazione, garantisce l’esecuzione dei provvedimenti restrittivi della libertà personale, l’ordine pubblico e la tutela della sicurezza all’interno degli istituti penitenziari”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>