Cgil: “La manovra finanziaria è sbagliata, ingiusta e inefficace”

Il sindacato richiede alla giunta regionale “l’apertura di un tavolo di discussione”. Inoltre, il direttivo ha deciso di attivare nei prossimi giorni delle iniziative di mobilitazione, proponendo di condividerle con Cisl, Savt e Uil.
Politica

“Sbagliata, ingiusta e inefficace”. La Cgil non ha usato mezzi termini per definire la manovra finanziaria del governo, colpevole di aver “sbagliato le scelte di politica economica, sociale, industriale e nella gestione dei conti pubblici, portando il Paese in una situazione drammatica: si tratta dell’ennesimo provvedimento contro occupazione e crescita”.

“Il provvedimento – si legge in una nota diffusa ieri sera – è completamente sbilanciato sui tagli, senza nemmeno la garanzia del pareggio di bilancio e con il rischio di continuare a inseguire il debito pubblico. Inoltre, riduce il potere d’acquisto delle pensioni e il salario dei lavoratori pubblici, senza chiedere alcun contributo ai redditi alti, alle rendite e alle grandi ricchezze del Paese”.

Secondo Cgil, “a pagare saranno i più deboli con l’intervento sull’età pensionabile e con l’assenza di politiche di contrasto alla disoccupazione crescente, in particolare quella giovanile e delle donne”.

I tagli al sistema sanitario nazionale e la reintroduzione dei ticket, nonché la fortissima riduzione delle risorse a Regioni, Province e Comuni “peseranno poi particolarmente sui redditi da lavoro dipendente e da pensione”.

Consapevole delle gravi ricadute sul territorio, anche per i tagli previsti per le regioni autonome, la Cgil invita quindi il Governo regionale a “valutare con grande attenzione gli effetti della manovra e ad aprire al più presto un tavolo di discussione con le parti sociali, ritenendo necessario anche un confronto con i Parlamentari della Valle d’Aosta”.

Ma l’azione del sindacato non si esaurisce qui: il direttivo regionale ha deciso inoltre di attivare nei prossimi giorni delle iniziative di mobilitazione, proponendo di condividerle con Cisl, Savt e Uil.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte