Comparto sicurezza, Cisl e Uil: “Inserire anche Protezione civile e Polizia locale”

La richiesta è arrivata durante l'ultimo incontro avuto lo scorso 6 luglio con la regione. Le due sigle spiegano, quindi, di non aver "in alcun modo abbandonato il tavolo, bensì si sono semplicemente astenute dal sottoscrivere un inconsueto verbale preconfezionato che non considerava le osservazioni realmente effettuate durante l’incontro".
Palazzo regionale
Politica

Inserire la Protezione Civile e la Polizia Locale nel nuovo comparto sicurezza e soccorso, “come in corso di contrattazione a livello nazionale“. La richiesta è arrivata al tavolo dell’incontro fra Regione e sindacati di mercoledì scorso da parte di Cisl e Uil. 

Richiesta non presa in considerazione dal verbale di seduta, che la Regione ha chiesto ai sindacati di sottoscrivere. “Circostanza questa normalmente pressoché mai verificatasi precedentemente, verbale che, in quanto preconfezionato, non evidenziava le problematiche sollevate dalle scriventi” precisano ancora Cisl e Uil.

Le due sigle sindacali spiegano, quindi, di non aver  “in alcun modo abbandonato il tavolo, bensì si sono semplicemente astenute dal sottoscrivere un inconsueto verbale preconfezionato che non considerava le osservazioni realmente effettuate durante l’incontro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica