Comune di Aosta, sciolto il nodo delle deleghe è scontro aperto per gli ultimi posti in Giunta

A dieci giorni dalle elezioni comunali il nuovo sindaco di Aosta Centoz sembra aver portato a termine l'assegnazione delle deleghe assessorili. Riconfermati Sorbara e Marzi alle Politiche Sociali e al Bilancio.
Il Consiglio comunale di Aosta
Politica

A dieci giorni dalle elezioni comunali, il nuovo sindaco di Aosta Fulvio Centoz sembra aver portato a termine il suo primo, delicatissimo, compito: suddividere le deleghe assessorili per comporre la nuova giunta comunale. Dopo una serie d’incontri interlocutori, la fumata bianca è arriva questa mattina dopo un rendez-vous in municipio con le delegazioni ristrette dei partiti della coalizione, vale a dire Union Valdôtaine (rappresentata da Ennio Pastoret e Cristina Galassi), Stella Alpina (Maurizio Martin e Flavio Serra); Creare VdA (René Tonelli, Patrizia Carradore e Claudio Lavoyer).

Se Centoz terrà per sé le “classiche” deleghe istituzionali, la sua vice, Antonella Marcoz, farà incetta di incarichi. Sarà lei a gestire infatti il Turismo, l’Istruzione, lo Sport e la Cultura.

Al Leone Rampante, formazione che ottenuto 8 seggi, vanno l’Assessorato alle Politiche sociali, Edilizia Residenziale Pubblica, Pari Opportunità, dove siederà nuovamente Marco Sorbara, e quello ai Lavori Pubblici, Aosta Capitale, per il quale la corsa rimane rimane aperte. In pole position c’è il secondo più votato della lista e capogruppo uscente, Valerio Lancerotto, che se la deve vedere con Luca Zuccolotto, giunto terzo tra i più votati nelle file UV.

Anche l’Edelweiss avrà due assessorati: quello al Bilancio, Finanza, Programmazione e Impianti sportivi, con la riconferma dell’assessore uscente Carlo Marzi, e quello al Territorio, Ambiente ed Edilizia Privata, che si giocheranno i pari voto Delio Donzel e Luca Girasole.

A Creare VdA, e quindi Andrea Paron, andrà invece l’assessorato alla Mobilità, Verde pubblico, Arredo urbano e Viabilità, mentre la Presidenza del Consiglio comunale sarà affidata al Partito Democratico. Anche in questo caso la partita è ancora aperta e si giocherà all’interno del partito: a contenderti la poltrona sembrano essere Antonio Crea e Michele Monteleone

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica