ConsVda, da II Commissione parere favorevole su tre disegni di legge

Astensione di Lega Vda e Pour l'Autonomie su variazione al bilancio di previsione della Regione per il triennio 2022-2024; rendiconto generale della Regione dell'esercizio finanziario 2021; modifiche alle disposizioni in materia di rafforzamento dei principi di trasparenza, contenimento dei costi e razionalizzazione della spesa nelle società partecipate
consiglio regionale
Politica

Con la ricomposizione delle commissioni,  riparte l’iter di alcuni provvedimenti, prima fermi. Questa mattina la II Commissione ha dato il via libera, a maggioranza, con l’astensione dei gruppi Lega Vallée d’Aoste e Pour l’Autonomie, a tre disegni di legge: primo provvedimento di variazione al bilancio di previsione della Regione per il triennio 2022-2024; rendiconto generale della Regione dell’esercizio finanziario 2021; modifiche alle disposizioni in materia di rafforzamento dei principi di trasparenza, contenimento dei costi e razionalizzazione della spesa nelle società partecipate Sui tre provvedimenti è stato nominato quale relatore il Presidente della Commissione, Antonino Malacrinò (FP-PD).

Il primo provvedimento di variazione al bilancio regionale 2022-2024, presentato dalla Giunta regionale il 30 marzo e illustrato oggi in Commissione dal Presidente della Regione, si compone di quattro articoli volti a consentire l’acquisizione di un servizio specializzato di supporto per il processo di revisione dell’assetto organizzativo dell’Amministrazione regionale e il pagamento di voci stipendiali del personale regionale.

Il rendiconto generale della Regione per il 2021, presentato dal Governo regionale il 28 aprile e illustrato dall’Assessore alle finanze, presenta un risultato di amministrazione di 325.962.814 euro che al netto delle quote vincolate e accantonate per legge definisce un avanzo disponibile di 113.123.916 euro che potrà essere utilizzato con la legge di assestamento per il finanziamento di spese di investimento.

Il terzo disegno di legge, che nei suoi 11 articoli modifica la legge regionale 20/2016, è stato depositato dalla Giunta il 6 aprile e presentato ai Commissari dall’Assessore alle partecipate: le modifiche sono indirizzate, da una parte, a rendere più efficiente e trasparente l’iter di nomina dei componenti degli organi di amministrazione e controllo delle società partecipate indirettamente e, dall’altra, a dettagliare e razionalizzare le modalità della gestione delle partecipazioni detenute in via indiretta da parte di Finaosta Spa.

La Commissione ha anche espresso parere favorevole all’unanimità sul rendiconto di gestione 2021 e l’assestamento del bilancio di previsione 2022 del Consiglio Valle.

Tutti i provvedimenti saranno iscritti all’ordine del giorno della prossima adunanza consiliare prevista per il 25 e 26 maggio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica