ConsVda, la maggioranza riparte a 18. Ricostituite le commissioni

Come se nulla fosse questa mattina in Consiglio regionale sono state ricostituite le Commissioni. Critiche da Pcp: "Vogliamo sapere se c'è la volontà di proseguire e rilanciare la maggioranza a 18 o si fa questo passaggio solo per tirare a campare?". 
consiglio regionale
Politica

Dopo un anno senza Assessore all’Ambiente e trasporti, oltre 30 giorni di consultazioni, ma soprattutto dopo aver detto davanti al Conseil Fédéral Uv che a 18 non si può andare avanti, si ritorna alla casella del “Via”. L’ultimo “lancio” del gioco che gli autonomisti stanno da tempo portando avanti è avvenuto questa mattina in Consiglio regionale con la ricomposizione delle commissioni.

A mettere in luce le contraddizioni di questo passaggio sono stati prima il capogruppo di Forza Italia Vda Pierluigi Marquis e quella di Pcp Erika Guichardaz. 

“Abbiamo costituito un gruppo  con il collega Baccega e in quell’occasione era stata data immediata disponibilità a dare le dimissioni,  ma in aula era stata espressa la volontà di ricostituire le commissioni, al termine della verifica politica e quindi si era soprasseduto alla ricostituzione” ha spiegato Marquis. 

“Questo è un passaggio importante che può mettere la maggioranza, che c’è, nelle condizioni di lavorare, permettendo alla stessa di allargarsi o ricostituirsi. Spero che a stretto giro le commissioni siano ora riconvocate per l’elezione del presidente, se c’è l’accordo. “

Non hanno preso parte invece alla votazione le due consigliere di Progetto Civico Progressista, che hanno accusato l’attuale maggioranza di “voler spacciare una scelta politica come  un fatto tecnico”. 
Erika Guichardaz ha chiesto chiarezza su quanto da settimana sta avvenendo “alla luce del sole e nelle segrete stanze”. 

“Oggi come se nulla fosse si chiede di votare la ricomposizione delle commissione, senza esplicitare se questo teatrino imbarazzante siano finito. Vogliamo sapere se c’è la volontà di proseguire e rilanciare la maggioranza a 18 o si fa questo passaggio solo per tirare a campare?”. 

Domande rimaste senza risposta. Ancora una volta il presidente della Regione ha scelto di non portare la crisi politica in aula.

Per la cronaca, la ricostituzione delle commissione è passata all’unanimità dei 32 consiglieri presenti. In prima commissione entrano Roberto Rosaire e Andrea Padovani per la maggioranza, Pierluigi Marquis per la minoranza, in seconda commissione Marquis verrà sostituito da Renzo Testolin, in V da Antonino Malacrinò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica