Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 26 Marzo 2020 16:05

Coronavirus, anche la V Commissione sollecita la nomina di un Commissario straordinario

Aosta - Stessa richiesta che arriva anche da Alliance Valdotaine. Le altre richieste della V commissione riguardano: un piano di reclutamento e di assunzione degli specializzandi, di medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta ma anche di personale sanitario.

V CommissioneV Commissione

Si allarga ancora la schiera di chi considera prioritario la nomina di un Commissario straordinario regionale.
Questa mattina la V Commissione ha inviato una richiesta in tal senso al Presidente della Regione e all’Assessore alla sanità. Il commissario, secondo quanto evidenziato dalla commissione, dovrebbe andare ad occuparsi del  coordinamento di tutte le parti che intervengono nella gestione di questa emergenza (Protezione civile, Azienda Usl, Assessorato, associazioni, fondazioni, volontari…) oltre che l’attivazione, in collaborazione con l’Azienda Usl e la Protezione civile, di ogni possibile canale alternativo a quelli già in essere per l’approvvigionamento di mascherine e dispositivi di protezione individuale per il personale sanitario e per gli operatori dell’assistenza agli anziani.

Le altre richieste della commissione riguardano: un piano di reclutamento e di assunzione degli specializzandi, di medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta ma anche di personale sanitario.

Infine, la Commissione chiede di estendere alle forze dell’ordine, compresa la polizia locale, il campionamento con i tamponi ai soggetti potenzialmente contagiati o contagiosi al pari del personale sanitario, così come richiesto anche dai sindacati di categoria e come è stato effettuato in Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, nonché a considerare la situazione di rischio delle imprese di onoranze funebri, in relazione alla disponibilità di dispositivi di protezione e ai tamponi.

La nomina di un commissario viene sollecitata anche da Alliance Valdotaine.

“Le forze politiche e gli eletti in Consiglio regionale hanno dovuto passare rapidamente dall’organizzazione delle elezioni regionali, prima rinviate di circa un mese e poi a data da destinarsi, alla gestione della più grave emergenza dal dopoguerra ad oggi. 
” scrive il movimento in una nota “In momenti come questi occorre un cambio di marcia nei rapporti tra le forze politiche. Sono quanto mai necessari una piena operatività della Giunta regionale e un ampio coinvolgimento del Consiglio, a prescindere dall’appartenenza politica”. 
Per quanto riguarda il Commissario, Alliance sottolinea come la nomina permetterà alla “Giunta di lavorare a pieno organico sui provvedimenti economici urgenti e su quelli, a medio termine, per il rilancio economico della Regione”.

 

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>