“Corrado Gex”, il completamento dei lavori dell’aerostazione è previsto per il 2020

Ad annunciarlo, ieri in Consiglio regionale, l'Assessore Aurelio Marguerettaz che ha spiegato come i lavori ripartiranno nel 2019. Critico Bertin (Gruppo Misto): "È un bagno di sangue, per l'aeroporto vengono spesi 3,5 milioni di euro all'anno".
L'aeroporto Corrado Gex di Saint-Christophe
Politica

Partiranno il prossimo anno, nel 2019, per chiudersi nel 2020 i lavori di completamento dell’aerostazione dell’aeroporto “Corrado Gex” di Aosta, bloccati da diversi anni per il fallimento della ditta appaltatrice prima e per il contenzioso apertosi tra la Regione e Avda in seguito.

Ad annunciarlo, ieri in Consiglio regionale, l’Assessore ai Trasporti Aurelio Marguerettaz in risposta ad una interrogazione del consigliere del Gruppo misto Alberto Bertin: “È stata confermata la destinazione dell’aeroporto ed è cominciata la revisione del progetto” ha spiegato ancora Marguerettaz, aggiungendo i numeri del “Gex” nel 2017: 1.673 passeggeri per il volo commerciale e 2.265 per il volo locale.

Numeri che non convincono Bertin, critico: “Dal 2004 – ha spiegato in replica – è un ‘bagno di sangue’, un'emorragia di denaro pubblico, ed è necessaria una exit strategy da questa follia. Ci sono pochi passeggeri e costi troppo elevati: per l'aeroporto vengono spesi 3,5 milioni di euro all'anno"

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte