Crisi, anche il Savt chiede un intervento della Regione

“I provvedimenti anticrisi adottati fino ad oggi, hanno compensato e mitigato la profonda recessione in atto nella nostra regione, ma dobbiamo pensare alla costruzione di un nostro sistema economico-produttivo”.
Politica

“La risposta del governo nzionale rispetto alla necessità di elaborare un valido piano di rilancio economico che non penalizzi fortemente le classi meno abbienti del paese e capace di recuperare la fiducia dei mercati e degli investitori internazionali è stata insufficiente”.

Anche la segreteria del Savt, riunitasi in mattinata, ha esaminato la grave situazione politico-economica che sta investendo nuovamente i mercati internazionali.

“A livello locale – spiegano dal Savt – chiediamo al governo regionale di aprire un confronto al tavolo del “Patto per lo Sviluppo”, per concordare le linee guida economiche-finanziarie da oggi a fine legislatura”.

Secondo il sindacato, “i provvedimenti anticrisi adottati fino ad oggi, hanno compensato e mitigato la profonda recessione in atto nella nostra regione, ma dobbiamo pensare alla costruzione di un nostro sistema economico-produttivo, sapendo che le risorse pubbliche non sono infinite ed il nuovo modello fiscale del recupero del 100% da parte regionale delle imposte regionali va guidato e potenziato per mantenere alto il nostro intervento pubblico nei settori socio-sanitario, educativo-scolastico e produttivo”.

Una prima risposta da parte della Regione dovrebbe arrivare già oggi: in mattinata c’è stato un vertice di maggioranza, per fare il punto su eventuali misure da adottare per fronteggiare lo scenario di crisi delle ultime settimane.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte