Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 31 Luglio 2020 10:11

Dimissioni in blocco a Courmayeur, Vaglio: “La sfiducia era chiara”

Aosta - "Pretendere che li si facesse cadere con una mozione di sfiducia, allungando i tempi di almeno un mese, è altrettanto irresponsabile" scrive Vaglio replicando alle dichiarazioni del primo cittadino Stefano Miserocchi.

Il municipio di Courmayeur

“Il gesto codardo e vile è quello della coppia Miserocchi-Corio che preso atto di aver perso i numeri per governare non hanno voluto dare le dimissioni, togliendo così dell’imbarazzo l’intero paese.” Alberto Vaglio replica alle dichiarazioni del sindaco Stefano Miserocchi che ieri aveva accusato gli 8 consiglieri dimissionari di non aver avuto il coraggio di portare in aula una mozione di sfiducia.

“Pretendere che li si facesse cadere con una mozione di sfiducia, allungando i tempi di almeno un mese, è altrettanto irresponsabile.  – scrive Vaglio – La sfiducia era chiara e le dimissioni lo hanno certificato nel modo più immediato. Se avessero fatto la delibera di approvazione dello Checrouit nei tempi dovuti le dimissioni le avremmo date in Consiglio e saremmo stati tutti molto più contenti. Forse il Sindaco e il suo Vice sono gli unici che non avevano capito che la loro legislatura era finita, per il bene del paese.”

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>