Politica di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 13 Dicembre 2019 18:23

Egomnia, la maggioranza rimanda ogni decisione a domani

Aosta - Riunione di maggioranza questa mattina al secondo piano di piazza Deffeyes: "Ci confronteremo con i movimenti e entro domani in mattinata faremo sapere quali sono le decisioni prese". 

Palazzo RegionalePalazzo Regionale

Mentre i presunti beneficiari dell’appoggio elettorale per le regionali 2018, uno a uno respingono le ipotesi che stanno emergendo dalle carte,  l’attuale maggioranza prova a reagire.

Dopo la riunione di questa mattina della Giunta regionale, i 17 consiglieri di Ac, Stella Alpina, Pnv e Uv si sono trovati al secondo piano di piazza Deffeyes. Una riunione durata oltre un’ora e mezza, al termine della quale è la capogruppo di Alliance Valdotaine a farsi portavoce dei colleghi.

“Premesso che a livello di magistratura non sappiamo quali siano le posizioni personali, ovvero non sappiamo a che titolo le persone siano coinvolte” spiega Patrizia Morelli “A livello politico invece abbiamo fatto una riunione di maggioranza dove abbiamo deciso di utilizzare la giornata di oggi per confrontarci con i movimenti e entro domani in mattinata faremo sapere quali sono le decisioni prese. Valuteremo tutte le ipotesi”.

Sul tavolo sembra ci sia, fra le altre, l’ipotesi di un passo indietro del Presidente della Regione, Antonio Fosson. L’apertura di una crisi, prima che qualcun altro la scateni. Le eventuali dimissioni permetterebbero, infatti, alla Giunta di rimanere in carica per l’ordinaria amministrazione e il Consiglio regionale avrebbe 60 giorni di tempo per delineare il suo futuro.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>