Green pass, approvato un emendamento di Tripodi per la capienza degli impianti sciistici

“La possibilità di utilizzare il Green pass per l'accesso a funivie, cabinovie e seggiovie, senza limitazioni alla vendita dei biglietti, e dunque al numero di posti, può essere lo strumento che garantirà la piena ripresa dell'attività sciistica: una priorità per il destino delle nostre aree montane”, ha spiegato la deputata valdostana.
La deputata valdostana Elisa Tripodi (M5S)
Politica

“La possibilità di utilizzare il Green pass per l’accesso a funivie, cabinovie e seggiovie, senza limitazioni alla vendita dei biglietti, e dunque al numero di posti occupabili dai passeggeri, può essere lo strumento che garantirà la piena ripresa dell’attività sciistica: una priorità per il destino delle nostre aree montane”.

A scriverlo, in una nota, la deputata valdostana Elisa Tripodi dopo l’approvazione, in Commissione Affari sociali, di un emendamento al decretoGreen Pass 2” presentato a sua firma.

“Ho sempre sostenuto che lavorare su tutto il comparto del turismo vacanziero invernale dovesse essere una priorità per il Parlamento e per il Governo. Lavorare per tempo proprio per garantire certezze agli operatori del turismo. In Commissione Affari sociali è appena stato votato un mio emendamento proprio per garantire l’apertura degli impianti evitando che si ripeta quanto accaduto nel corso della stagione invernale 2020/2021“.

“Dopo l’accoglimento del mio ordine del giorno, la scorsa settimana al decreto ‘Green pass’, il voto favorevole di questo emendamento è una novità importante che getta le basi per la piena ripartenza di un settore, quello del turismo invernale, che purtroppo in questi ultimi due anni è stato fortemente colpito dalle conseguenze della pandemia. Stabilire regole certe, garantendo la sicurezza della fruizione turistica senza penalizzare ulteriormente gli operatori, è un importante contributo alla ripresa dell’intero settore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati