Il 5 Stelle valdostano sbarca in Consiglio con Ferrero e Cognetta,

I grillini promettono una “dura linea di opposizione”. Risultato che soddisfa i due candidati ma che non nasconde un vistoso calo di voti rispetto alle elezioni Politiche di febbraio.
Da Sx Cognetta e Ferrero - Cinque Stelle
Politica

Le elezioni regionali sono sempre un mondo a parte rispetto ad altre tornate, e anche questo appuntamento elettorale ha confermato che spesso le connessioni tra diverse le chiamate alle urne sono davvero poche, se non addirittura inesistenti.
Ne sa qualcosa il MoVimento 5 Stelle valdostano che, nonostante riesca a mandare due dei suoi candidati in Consiglio Valle, non può non fare i conti con una emorragia di voti piuttosto vistosa rispetto alle politiche di febbraio. Saranno Stefano Ferrero e Roberto Cognetta, i due pentastellati già candidati a febbraio rispettivamente per il Senato e la Camera dei Deputati, ad approdare a Place Deffeyes e a rappresentare il movimento politico fondato da Beppe Grillo e che si presentava a queste regionali da esordiente assoluto.

Risultato comunque parzialmente confortante per il M5S, se si pensa che i voti a febbraio furono 13.760 (pari al 20,71%) per Ferrero e 13.403 per Cognetta (pari al 18,50%), ridottisi ora a 4.773 (il 6,62%) per l’intera lista.
Il MoVimento 5 Stelle, in ogni caso, debutterà a Palazzo Regionale e Ferrero si mostra mediamente soddisfatto: “Abbiamo conseguito il risultato che volevamo perché l’importante è esserci e dimostreremo a chi magari ha cambiato idea all’ultimo momento che ha sbagliato a votare per altre forze politiche”.
Riguardo il futuro, sia su un governo regionale con una maggioranza numerica esigua, sia sull’azione di opposizione del M5S in Consiglio, Cognetta taglia corto e non lascia spazio a fraintendimenti: “Noi faremo un’opposizione durissima e cercheremo anzi di far esplodere appena possibile tutte le contraddizioni di chi ci ha governato fino ad oggi e ci ha ridotto nello stato in cui siamo. Noi cercheremo di fare il nostro lavoro, di far vedere tutto quello che non va e di spiegarlo attraverso i fatti”.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte