Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 29 Giugno 2020 9:22

Italia Viva, no alle aule scolastiche per i seggi elettorali

Aosta - Il movimento, in una nota, chiede alle istituzioni di trovare sedi alternative: "La scuola dopo mesi di lockdown non può richiudere le porte appena riaperte”.

Dopo la Cisl, anche Italia Viva non vuole che siano le scuole ad ospitare le prossime Elezioni, che probabilmente si terranno a settembre.

Il movimento, infatti, chiede che “le Istituzioni Regionali si impegnino per trovare sedi alternative alle aule scolastiche per insediare i seggi elettorali in occasione delle prossime consultazioni elettorali”.

Il motivo è semplice: “Servono spazi e soluzioni eccezionali come eccezionale è la situazione che stiamo vivendo – si legge ancora nella nota firmata dai coordinatori regionali Anita Mombelloni e Giovanni Sandri –. La scuola dopo mesi di lockdown non può richiudere le porte appena riaperte”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>