Renzo Testolin o Luigi Bertschy per la presidenza della Regione

Nel tardo pomeriggio di oggi l'ex presidente della Regione Renzo Testolin ha sciolto le riserve. In casa Alliance Vda Unie la scelta è ricaduta su Bertschy. La decisione sul nome del presidente incaricato arriverà nella tarda mattinata di domani.
Consiglio Regionale
Politica

Renzo Testolin o Luigi Bertschy. Sarà fra questi due nomi che domani l’alleanza autonomista-progressista dovrà decidere a chi affidare l’incarico esplorativo di Presidente della Regione. Nel tardo pomeriggio di oggi l’ex presidente della Regione ha sciolto le riserve durante il Comité Fédéral Uv, ponendo però, da quanto si apprende, alcune condizioni.

Testolin nel novembre scorso aveva già ricevuto in Avenue des Maquisards un mandato a formare un nuovo governo, in un’insolita staffetta con l’allora Presidente Erik Lavevaz. Una scelta che non era piaciuta agli alleati e che aveva provocato una prima frattura negli organi del Mouvement. Tanto che pochi giorni dopo era stato lo stesso Testolin a ritirare la propria disponibilità . Un passaggio che aveva reso difficili i rapporti fra Lavevaz e Testolin.

L’ufficialità sul nome del presidente incaricato arriverà nella tarda mattinata di domani, dopo una serie di incontri che coinvolgeranno in prima battuta il gruppo degli undici autonomisti.

Una volta ricevuto l’incarico Testolin o Bertschy avranno a disposizione una quarantina di giorni per riempire tutte le caselle di Giunta e Presidenza del Consiglio, potendo contare, se Pour l’Autonomie accoglierà l’invito a far parte della nuova maggioranza su 20 voti, salvo defezioni di Claudio Restano di Evolvendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte