Riforma elettorale, pronta la riforma: elezione diretta del Presidente e del Vice

Viene previsto inoltre un secondo turno di ballottaggio qualora nessun candidato alla Presidenza abbia superato il 48% dei voti al primo turno, uno sbarramento del 5% per l'accesso in Consiglio e "un numero di seggi garantito a tutela della minoranza".
elezioni - Immagine di archivio
Politica

La riforma della legge elettorale è pronta. La bozza dell’articolato, sulla quale è stata trovata una convergenza, è stata trasmessa dalla Sottocommissione, presieduta dal Consigliere Alberto Bertin, alla I Commissione.

L’elezione diretta, prevista dalla proposta di legge, non riguarda più solo il Presidente della Regione ma anche un Vice presidente. Viene previsto inoltre un secondo turno di ballottaggio, qualora nessun candidato alla Presidenza abbia superato il 48% dei voti al primo turno, uno sbarramento del 5% per l’accesso in Consiglio e “un numero di seggi garantito a tutela della minoranza”.

L’articolato sarà analizzato domani, martedì 12 novembre alle ore 11, dalla I Commissione.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte