Rogo tunnel Monte Bianco, Lavevaz e Bertin: “La memoria va coltivata”

23 anni fa il rogo del Tunnel del Monte Bianco che costò la vita a 39 persone. "La memoria di quel 24 marzo 1999 va coltivata con rispetto e determinazione per confermare la nostra vicinanza alle famiglie delle 39 vittime del terribile rogo, per valorizzare il grande ed eroico lavoro di tutti coloro che operarono nei soccorsi, ma anche per riflettere su come la Valle d’Aosta ha saputo rialzarsi".
Cerimonia Ricordo Tragedia Tunnel del Monte Bianco
Politica

“A 23 anni dalla tragedia del Monte Bianco, oggi occorre rinnovare il ricordo e il cordoglio di tutte le istituzioni regionali per quella che rimane una ferita aperta nella nostra regione”. Così il Presidente della Regione Erik Lavevaz e il Presidente del Consiglio Valle Alberto Bertin commemorano oggi il 23/o anniversario dell’incendio del tunnel del Monte Bianco, ricordando le 39 vittime della tragedia.

“La memoria di quel 24 marzo 1999 – aggiungono i Presidenti Lavevaz e Bertin – va coltivata con rispetto e determinazione per confermare la nostra vicinanza alle famiglie delle 39 vittime del terribile rogo, per valorizzare il grande ed eroico lavoro di tutti coloro che operarono nei soccorsi, ma anche per riflettere su come la Valle d’Aosta ha saputo rialzarsi, reagire e guardare al futuro, ritrovandosi, come comunità, più coesa e capace di prospettive”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica