Politica

Ultima modifica: 29 Gennaio 2019 11:01

Saint-Pierre, dopo l’arresto dell’Assessore slitta il consiglio comunale

Saint-Pierre - Probabile nuova convocazione per il 5 di febbraio. La decisione per operare i necessari approfondimenti circa la regolarità e la legittimità della seduta.

Il consiglio comunale di Saint-Pierre, inizialmente convocato per domani, martedì 29 gennaio, slitta. La decisione è arrivata oggi dal primo cittadino Palo Lavy.

“Tenuto conto delle problematiche sorte negli ultimi giorni ed al fine di operare i necessari approfondimenti circa la regolarità e la legittimità della seduta, – spiega in una nota –  nonché di garantire un normale svolgimento dell’adunanza consiliare, dispone il rinvio della medesima ad altra data, presumibilmente nella mattinata del 5 febbraio 2019″.

Ad intervenire sullo slittamento dell’adunanza è il gruppo consiliare di minoranza.

“Ribadiamo la nostra posizione che vede nel principio della presunzione di innocenza un valore assoluto come sancito dalla nostra Costituzione.  – scrive il capogruppo Alessia Favre –  Al tempo stesso siamo fiduciosi del lavoro che svolge la magistratura e aspettiamo il prosieguo delle indagini”.

Minoranza che sottolinea poi “di non aver mai avuto sentore alcuno di comportamenti criminosi che possano aver influito sul corretto funzionamento del comune. Questa la posizione che abbiamo avuto già modo di esprimere e che avremmo ribadito qualora domani ci fossimo trovati, come da precedente convocazione oggi revocata, in Consiglio comunale”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>