Scontro social fra Cognetta e Certan, la condanna di Impegno Civico

"È ancora più grave se, per colpire e dileggiare qualcuno di fronte all’opinione pubblica, si attinge a grevi stereotipi sessisti".
Consiglio regionale 26 giugno 2018 - Gruppo Impegno Civico
Politica

In mancanza di contenuti su cui confrontarsi ci si avvita su penosi personalismi e si adotta il codice dell’insulto”. Impegno Civico interviene nello scontro sui social fra i consiglieri Chantal Certan e Roberto Cognetta. 

Che purtroppo ci si stia abituando all’utilizzo di linguaggi d’odio e all’abuso di sfottò a dir poco discutibili, tramite i social network, da parte di politici locali e nazionali, è un dato incontrovertibile e comune a ogni schieramento.  – scrivono i consiglieri regionali nella nota – Che proprio sulle pagine dei diversi social si combattano ormai battaglie a suon di propaganda e senza esclusione di colpi, ignorando contenuti, temi, idee e valori, è purtroppo anch’esso un dato di fatto. Ma che il punto di arrivo (che rischia di segnare anche un punto di non ritorno) sia lo sdoganamento di un linguaggio pesantemente e brutalmente sessista, è e deve essere occasione di riflessione seria e non più rinviabile”.

Pulz, Bertin e Minelli spiegano di non poter “tollerare che la dialettica politica, sostanza di ogni confronto, si trasformi in retorica dell’insulto, in rincorsa all’offesa più sferzante contro coloro che da avversari vengono con leggerezza trasformati in nemici. È ancora più grave se, per colpire e dileggiare qualcuno di fronte all’opinione pubblica, si attinge a grevi stereotipi sessisti, come recentemente ha fatto il consigliere Cognetta in polemica con l’Assessora Certan”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica