Verifica maggioranza, il Commissario del Pd VdA: “Non è il momento di una crisi al buio”

Il Commissario annuncia, quindi, come il Partito Democratico voglia "contribuire ad una soluzione positiva" della crisi "e lo farà dando il suo contributo politico e programmatico."
Il Commissario del Pd VdA Umberto D'Ottavio
Politica

“Non si sta insieme a qualunque costo, è vero, ma l’importante, per noi, è che il costo non ricada sui cittadini della Valle d’Aosta“. Il Commissario del Partito democratico della Valle d’Aosta Umberto D’Ottavio interviene sulla crisi della maggioranza regionale, apertasi il 14 maggio scorso con le dimissioni di Chiara Minelli da Assessora all’Ambiente e di Erika Guichardaz da presidente della V Commissione.

“E’ evidente a tutti che la sentenza della Corte dei Conti entra con forza nel dibattito, già vivace, sulla situazione politica della Regione Valle d’Aosta”. evidenzia D’Ottavio. “L’occasione della pausa estiva può permettere una riflessione più distesa e di prospettiva, comunque entro la ripresa di settembre.”

Il Commissario annuncia, quindi, come il Partito Democratico voglia “contribuire ad una soluzione positiva e lo farà dando il suo contributo politico e programmatico. Lo farà in autonomia e in collaborazione con le componenti del PCP, attraverso gli eletti che fanno riferimento al nostro partito, con l’obiettivo di rilanciare la maggioranza consiliare”.

Per il Pd Vda, infatti, “non è questo il momento di crisi al buio, soprattutto di fronte da un lato ai rischi di ripresa della pandemia e dall’altro all’occasione positiva che tutte le Regioni stanno affrontando offerta dal PNRR”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte