Covid, approvata una deroga temporanea per l’inserimento nelle microcomunità

La Giunta regionale ha rivisto la procedura di inserimento e ridotti i tempi. Inoltre, sono stati ampliati di 10 unità i posti presso le microcomunità per anziani convenzionate con la Regione, ed in particolare con il Domus Pacis di Donnas.
Domus Paci Donnas
Sanità

Con 1204 persone attualmente positive al Covid-19 ieri e 24 ricoveri, torna il problema di salvaguardare l’ospedale per non dover limitare le attività ordinarie. Da qui la scelta, presa oggi dalla Giunta regionale, di approvare una deroga temporanea alle procedure di inserimento nelle strutture socio-assistenziali residenziali per le persone anziane in dimissione dalle strutture sanitarie.

“Tale procedura derogatoria – precisa l’Assessore alla Sanità, Roberto Alessandro Barmasse – si rende necessaria per decongestionare al più presto le strutture sanitarie che sono sotto pressione per una nuova recrudescenza dell’epidemia da Covid19 che richiede l’occupazione di posti letto aggiuntivi.”

“Per non compromettere lo svolgimento delle attività ordinarie, in particolare quelle chirurgiche, – prosegue l’Assessore – è necessario, tra l’altro, collocare tempestivamente le persone anziane in dimissione dall’ospedale e dalle RSA e in attesa di un posto presso le strutture socio assistenziali residenziali. Per tale motivo è stata rivista la procedura di inserimento e ridotti i tempi. Inoltre, sono stati ampliati di 10 unità i posti presso le microcomunità per anziani convenzionate con la Regione, ed in particolare con il Domus Pacis di Donnas”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sanità
Sanità

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte