Terze dosi, l’Usl pronta a raddoppiare le vaccinazioni a Pollein

A dirlo il Commissario Usl Massimo Uberti: "Stiamo lavorando sul piano terra per aumentare le postazioni e raddoppiare le 480 vaccinazioni quotidiane previste. Lunedì incrementeremo la portata”. Dalla prossima settimana via alle prenotazioni per gli over 40, domani si finirà di vaccinare nelle rsa.
Grand Place Pollein
Sanità

L’Usl, sulle terze dosi di vaccino anti Covid, si prepara a correre. Dopo l’inizio a rilento del nuovo hub vaccinale di Pollein – l’attività è cominciata lunedì 15 novembre – le somministrazioni stanno crescendo e da metà settimana sono a pieno regime. L’obiettivo, però, è raddoppiare.

“Il centro di Pollein è più piccolo del PalaIndoor ma più flessibile – spiega il Commissario Usl Massimo Uberti –. Stiamo lavorando sul piano terra per aumentare le postazioni e stiamo reclutando il personale per raddoppiare le 480 vaccinazioni quotidiane previste, e già superate nei giorni scorsi. Lunedì incrementeremo la portata”.

Giorni come ieri, durante il quale le somministrazioni sono state 549 in tutto, 523 delle quali terze dosi. Il piano è quello di arrivare a replicare le cifre delle inoculazioni fatte segnare in primavera, quando ci si atteneva sulle mille al giorno.

“Ci aspettiamo tantissime terze dosi nel periodo tra dicembre e gennaio – prosegue Uberti –, perché a febbraio ci sarà per molti la scadenza dei sei mesi prima che l’effetto del vaccino cali. Vogliamo anche farci trovare pronti nel caso, come sembra, il Green pass si legasse sempre più alla vaccinazione e in previsione dell’allargamento delle fasce d’età”.

Non solo, dal momento che la nuova circolare emanata dal Ministro della Salute Speranza anticipa al 22 novembre la campagna di richiami per la fascia 40-59 anni. Qui, spiega il Commissario, “la settimana prossima è prevista l’apertura delle prenotazioni per gli over 40”.

Intanto, si è chiusa la campagna nelle Rsa: “Con domani, sabato, finiamo le somministrazioni di vaccino nelle microcomunità”, conclude Uberti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Sanità