UniVda, a Economia un nuovo percorso in Green economy and culture

Alla luce delle problematiche energetiche e ambientali, l'Università della Valle d'Aosta ha deciso di dare vita ad un nuovo curriculum in Green economy and culture che si inserisce nel percorso della laurea magistrale in Economia e politiche del territorio e dell'impresa. Il corso di studi mira a formare professionisti capaci di coniugare l'anima tecnico-economica e l'anima culturale della sostenibilità ambientale.
Presentazione corso Green economy and culture
Scuola

Sostenibilità ambientale e sociale si sposano all’Università della Valle d’Aosta. Dal prossimo anno accademico la laurea magistrale in Economia e politiche del territorio e dell’impresa affiancherà ai percorsi già esistenti in impresa e mercato e in sviluppo del territorio, il nuovo curriculum in Green economy and culture.

L’aggiunta di questo nuovo piano di studi nasce dall’esigenza sempre più attuale di sviluppare una cultura della sostenibilità e di dare una maggiore attenzione alla tutela ambientale, sia per quanto concerne il settore privato che la pubblica amministrazione. Come ha sottolineato la Coordinatrice del corso Antonella Cugini, l’urgenza della presa in carico di questi problemi è lampante nel momento in cui si pensa alla “recente crisi energetica, esacerbata dal conflitto tra Ucraina e Russia.”

Due le anime del neonato corso di Green economy and culture: la prima è economica-politologica e garantirà le competenze necessarie alla progettazione di politiche, interventi e gestione di risorse che sappiano tutelare l’ambiente, la seconda anima è più linguistica-culturale e permetterà agli studenti di saper comunicare in maniera efficace i concetti tecnici e di saper trasmettere la cultura Green in ogni contesto.

Come precisato dal prof. Giampaolo Viglia, il corso magistrale sarà caratterizzato da una forte dimensione internazionale che risulta accentuato dalla presenza di insegnamenti di lingua francese e inglese e dalla possibilità di ottenere un doppio titolo di studio presso università estere.

Lo slancio internazionale del corso non permette solo agli studenti dell’ateneo valdostano di fare un’esperienza all’estero ma mira ad attrarre studenti stranieri ad Aosta, questo sarà reso possibile anche grazie alla prossima inaugurazione del Campus universitario e alla realizzazione dello studentato che potrà ospitare una sessantina di persone.

Gli insegnamenti di questo corso sembrano perciò garantire alla nostra regione dei professionisti con una formazione interdisciplinare e attenti alle tematiche ambientali che saranno sempre più al cuore delle attività pubbliche e private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Scuola