A Saint-Rhemy-en-Bosses camminate tra natura, storia e gastronomia

Tra le proposte sei escursioni in alcuni luoghi tra i più suggestive del territorio che saranno accompagnate ad una degustazione con i prodotti del territorio.
Saint Rhemy En Bosses K
Società

Nell’estate complicata dal Coronavirus, che ha visto l’annullamento di molti eventi e manifestazioni, Saint-Rhémy-en-Bosses prova a ripartire con un programma di camminate per far scoprire il suo territorio e le sue eccellenze a turisti e residenti.

Due le proposte messe in campo dall’amministrazione guidata da Corrado Jordan in stretta collaborazione con Randeaunature. Per gli appassionati del trekking sono previste sei escursioni tra le più suggestive del territorio che saranno accompagnate ad una degustazione con i prodotti del territorio.

Si parte domani, il 19 luglio, con il Col Crevacol e il bivacco forestale. Il 26 luglio la meta sarà Vallone di Malatrà per proseguire il 2 agosto con Plan Puiz e i suoi Fortini, il Colle del Gran San Bernardo (9 agosto), gli alpeggi del Vallone di Serena (16 agosto) e chiudere il 6 settembre con un trekking fotografico alla scoperta del foliage.

L’iniziativa “Due passi tra natura e storia e territorio”, meno impegnativa sul piano fisico, si propone invece di far conoscere il borgo di Saint-Rhémy ( 25 luglio) di far visita al prosciuttificio (1° agosto), alla diga (8 agosto) nei boschi di montagna il giorno di ferragosto e chiudere il 5 settembre con la camminata “I colori della montagna”.

La prenotazione è obbligatoria. Ulteriori informazioni su www.randeanature.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società