Ad Hône è tutto pronto per la “Feuhta dé la micooula”

Tantissime le novità di quest'anno, per un calendario veramente goloso. Tra queste la cena-laboratorio organizzata in collaborazione con Slow Food Valle d’Aosta, nell’ambito del Terra Madre Day, in cui verrà presentato anche il concorso “Micooula d’oro.
La preparazione della micooula
Società

E’ tutto pronto ad Hône per la diciassettesima edizione della “Feuhta dé la Micooula” che tornerà da giovedì 6 fino a domenica 9 dicembre su iniziativa della Pro Loco e del Comune di Hône in collaborazione con la biblioteca “Lou Moulin De l’Or”, l’Aiat “La Porta della Vallée”, l’Office Régional du Tourisme, l’associazione “Les amis dé la micooula” e i Vigili del Fuoco Volontari.

Tantissime le novità di quest’anno, per un calendario veramente goloso. Giovedì 6 dicembre alle ore 20, presso la Maison du Bon Grain in Via Mario Colliard, “Les amis dé la micooula” offrono la possibilità di assistere alla cottura del tipico pane di segale il cui impasto viene arricchito con castagne e fichi secchi.

Venerdì 7 dicembre alle ore 17.30 si terranno le premiazioni del 3° concorso fotografico “Passo dopo passo…i sentieri raccontano” le cui immagini hanno dato vita al calendario del Comune che sarà distribuito durante i festeggiamenti e che sarà anche disponibile nei giorni successivi in biblioteca. Alle ore 18.30, presso la sala consiliare, presentazione del progetto “Vardèn la nouthra tèra”, con la premiazione delle figure storiche di Hône che hanno contribuito al mantenimento del territorio. Alle 19.30, la Micooula tornerà a essere protagonista grazie ad una cena-laboratorio organizzata in collaborazione con Slow Food Valle d’Aosta, nell’ambito del Terra Madre Day, in cui verrà presentato anche il concorso “Micooula d’oro”. Prenotazioni entro il 4 dicembre presso la biblioteca (0125/803540 – Lisa Colliard 340/0514343). A seguire, serata Danzante di liscio con Luigi Gallia presso il padiglione ai giardini pubblici.

Sabato 8 dicembre alle ore 10 si terrà la Santa Messa con benedizione della Micóoula e, a seguire, il mercatino di articoli e prodotti artigianali lungo Via M. Colliard. Inoltre, a partire dalle ore 11, i visitatori potranno acquistare la Micooula presso lo stand della Pro Loco e seguire le fasi di lavorazione presso il forno, mentre alle ore 17 andrà in scena la premiazione degli artigiani. Il pomeriggio sarà rallegrato dalla musica di “Enrico Negro e le mie vigne”. La chiusura della serata, alle ore 22 presso il padiglione ai giardini pubblici, è affidata a Discoevoluzione.

Domenica 9 dicembre, per festeggiare Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco, il ritrovo è fissato per le 8.30 presso la sede con dédzéòn e levata con la Filarmonica Alpina di Hône. Dopo la Santa Messa delle ore 10, appuntamento alle 11.30 per un aperitivo presso il Barbatrucco e successivo pranzo presso il Ristorante del Mulino.

Non solo degustazioni enogastronomiche, ma anche tanta tradizione e cultura, per questa edizione della festa. La Commissione “Pour le développement des traditions linguistiques et historiques de notre pays”, infatti, ha in programma l’inaugurazione di due mostre che saranno visitabili da sabato 8 dicembre. La prima, intitolata “Les vieux artisans de Hône” sarà allestita in Via M. Colliard, e proporrà una testimonianza dell’ingegno, la fantasia e lo spirito pratico degli antenati locali. La seconda, invece, è dedicata a “La scuola di Hône durante il fascismo. Mussolini e la sua dittatura (1922 – 1943)”: l’esposizione di foto e materiale documentario sarà inaugurata presso la biblioteca comunale “Lou moulin de l’or”, alle 14, e sarà visitabile fino a martedì 8 gennaio 2013 negli orari di apertura della struttura. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte