Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 8 Febbraio 2021 18:25

Approvato il progetto di fattibilità per il nuovo ponte di Chevril

Aymavilles - Il nuovo ponte, che avrà una luce di 43 metri e vedrà l’impiego di materiali innovativi, porterà alla rimozione della variante provvisoria e al ripristino della viabilità a doppio senso di marcia. Nel corso dell'anno verrà completato l’iter progettuale. L’importo previsto dei lavori, e delle opere collegate, è di 3milioni 750mila euro.

La variante del Ponte di Chevril a AymavillesLa variante del Ponte di Chevril a Aymavilles

La Giunta regionale ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica del rifacimento del ponte sulla strada regionale 47 di Cogne, in Località Chevril nel Comune di Aymavilles.

Dopo la messa in sicurezza del ponte, nel secondo semestre 2019 è stata costruita una variante provvisoria sulla strada con la creazione di una nuova struttura, realizzata in pannelli modulari, che potesse garantire il transito, a senso unico alternato, lungo la vallata di Cogne.

Il nuovo ponte che avrà una luce di 43 metri, costituito da due corsie e relative banchine, sarà realizzato con spalle in cemento armato ed impalcato in acciaio zincato e verniciato, e con l’impiego di materiali innovativi per garantire una maggiore durabilità consentendo così la rimozione della variante provvisoria, ripristinando la viabilità a doppio senso di marcia.

La progettazione – si legge in una nota dell’Assessorato alle Finanze, Innovazione, Opere pubbliche e Territorio guidato da Carlo Marzi – ha come obiettivo di limitare l’impatto sulle aree potenzialmente rilevanti dal punto di vista archeologico, di ridurre gli interventi in alveo e di ottimizzare i futuri interventi manutentivi.

Le opere

Le opere comprendono, oltre al ponte stesso, il miglioramento degli imbocchi, la realizzazione in sinistra orografica di una barriera paramassi, la risoluzione delle interferenze con gli impianti esistenti e la realizzazione di opere di protezione idraulica.

Il ponte ad arco esistente verrà temporaneamente rinforzato e utilizzato come area di cantiere, per poi essere parzialmente demolito lasciando in sito l’arcata, previo intervento di ripristino, in segno di “memoria storica”.

Nel corso del 2021 verrà completato l’iter progettuale e l’importo complessivo previsto dei lavori ammonta a 3milioni 750mila euro.

I lavori si inseriscono nell’ambito degli interventi promossi dall’Amministrazione regionale per la manutenzione e il ripristino dei ponti e dei viadotti presenti lungo la rete viaria di competenza della regione.

Nei piani regionali l’intervento non servirà solo al miglioramento della sicurezza e della scorrevolezza viaria ma anche – chiude il comunicato – per “la funzione strategica di collegamento tra il fondo valle e la vallata di Cogne, il cui assoluto valore culturale e paesistico riconosciuto in ambito alpino richiama un turismo di qualità, nel pieno rispetto e salvaguardia del suo patrimonio naturale”.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo