Approvato il progetto per l’efficientamento del “Giacosa”

Il progetto fa seguito all’approvazione da parte ministeriale della proposta di intervento da 300mila euro a fronte di una spesa complessiva prevista pari a 588mila. L'iter dei lavori - che riguarderanno l'esterno, i serramenti e l'impianto di riscaldamento - va attivato entro fine anno.
Il teatro Giacosa
Società

La Giunta comunale di Aosta ha approvato il progetto esecutivo degli interventi di ecoefficienza e riduzione dei consumi energetici per il cinema – teatro “Giacosa” riferiti all’avviso bandito nel dicembre 2021 da parte del Ministro della Cultura.

Il progetto – che rivede in parte quello di fattibilità tecnico-economica del marzo scorso – fa seguito all’approvazione da parte ministeriale della proposta di intervento da 300mila euro (250mila a giugno più un incremento del 20 per cento nel mese di luglio) a fronte di una spesa complessiva prevista pari a 588mila euro.

L’iter per gli interventi dovrà essere attivato entro fine anno, mentre la chiusura dei lavori è prevista entro l’estate del 2024. Il provvedimento verrà ora sottoposto alla ratifica del Consiglio comunale entro il termine di 60 giorni, come prevede la normativa.

Gli interventi

Il Teatro Giacosa
Il Teatro Giacosa

Per quanto riguarda l’involucro esterno, è previsto l’isolamento termico delle pareti perimetrali sia della torre scenica, sia del foyer al piano primo da effettuarsi con l’applicazione di un sistema a cappotto interno di pannelli accoppiati in lastre di cartongesso ad alta densità con barriera vapore a pannelli in lana di vetro. L’intervento nel sottotetto della torre scenica, invece, sarà realizzato mediante insufflaggio di lana di vetro in fiocchi nell’intercapedine esistente tra la volta a vista e il manto di copertura.

Gli attuali serramenti a vetro singolo o a doppio vetro di vecchia tecnologia saranno sostituiti da nuovi elementi in Pvc dotati di vetrocamera con triplo vetro basso emissivo.

La ventilazione meccanica controllata sarà realizzata attraverso una nuova Unità di trattamento aria del tipo a “tutt’aria” che abbinata a una pompa di calore per il riscaldamento della platea garantirà sia la portata di aria esterna, sia un salto in avanti in termini di efficienza energetica e sostenibilità, oltre che la disponibilità, prima assente, del raffrescamento estivo.

Per quanto concerne l’impianto di riscaldamento, i radiatori esistenti saranno dotati di teste termostatiche. Dalla centrale termica verrà realizzato un nuovo stacco di mandata e ritorno di acqua calda a servire la batteria calda dell’Uta, con pompa elettronica. In estate verrà derivata l’acqua per i postriscaldatori. Infine, altri lavori interesseranno l’impianto elettrico con la posa di nuove linee al servizio degli impianti rinnovati.

Gli interventi – spiega il Comune – dovrebbero garantire una sensibile riduzione dei consumi di energia del teatro, un vistoso incremento della prestazione energetica globale del fabbricato e una diminuzione del livello di emissioni di CO2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte