Arrestato per aver derubato un anziano

Massimo Mansi, di 32 anni, residente a Nus e originario di Palazzo Canavese (Torino), è stato arrestato dai carabinieri di Saint Vincent/Chatillon con l'accusa di rapina, sequestro di persona, indebito utilizzo di carte di...
Società

Massimo Mansi, di 32 anni, residente a Nus e originario di Palazzo Canavese (Torino), è stato arrestato dai carabinieri di Saint Vincent/Chatillon con l’accusa di rapina, sequestro di persona, indebito utilizzo di carte di credito e detenzione abusiva di munizioni. L’uomo, incappucciato, il 10 marzo scorso, aveva atteso un anziano valdostano, Olinto Muraro di 77 anni, in garage e, dopo averlo spintonato e minacciato con una pistola, lo aveva rapinato ed infine chiuso in garage. Dalle indagini, coordinate dal pm Luca Ceccanti, sono emersi dei sospetti su Mansi, che fino al giugno 2004 aveva abitato nella stessa casa. Durante una perquisizione a casa sua é stato ritrovato infine il telefono cellulare dell’anziano, oltre ad altri oggetti che potrebbero essere di provenienza illecita e a munizioni comuni e da guerra non denunciate oltre ad una divisa da ausiliario dell’arma. Di fronte ai carabinieri Massimo Mansi ha confessato ed è stato trasferito nel carcere di Brissogne.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società