Società di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 12 Giugno 2021 8:59

Campi da baseball a 5 al Puchoz, il Comune cambia idea

Aosta - La variante approvata ieri in Giunta, infatti, sposta le due strutture nell’area a nord dell’attuale campo da baseball, in regione Tsambarlet.

Stadio PuchozStadio Puchoz

Un passo indietro. O, quantomeno, di lato. La Giunta comunale di Aosta ha infatti deciso, nella seduta di ieri, giovedì 10 giugno, di interrompere i lavori per la realizzazione di due campi di baseball a 5 sul lato est dello stadio Puchoz.

La variante approvata ieri, infatti, sposta l’ubicazione delle due strutture nell’area a nord dell’attuale campo da baseball, in regione Tsambarlet.

Attraverso la realizzazione dei due campi di baseball a 5, della misura di 21×21 metri ciascuno, nella porzione a est dello stadio Puchoz adiacente a via Garibaldi – si legge in una nota comunale – si intendeva valorizzare una delle porzioni dello stadio rimaste inutilizzate a seguito della rimozione della pista di atletica leggera che in passato lo circondava completamente.

Poi il ripensamento, o meglio un nuovo pensiero, dal momento che la realizzazione dei campi è stata ereditata dall’Amministrazione precedente.

Il nuovo Consiglio comunale, nel frattempo insediatosi – si legge ancora nel comunicato –, ha successivamente avviato una riflessione globale sul futuro utilizzo dell’impianto sportivo, e anche a seguito di valutazioni successive, supportate da incontri e confronti con il referente regionale della Federazione Italiana Baseball e Softball, è emersa l’esigenza da parte della nuova Giunta di modificare le previsioni progettuali dell’Esecutivo precedente e di spostare, previo ripristino del sito attualmente interessato dalle opere, l’ubicazione dei due campi nell’area sportiva Tsambarlet, nella zona immediatamente a Nord dell’attuale campo da baseball.

La decisione aveva sollevato diverse polemiche in Consiglio comunale, manifestate in particolare dal capogruppo di Forza Italia Paolo Laurencet, tra i promotori della petizione per restituire al calcio lo stadio – che nei piani della Giunta è invece destinata a diventare un parco cittadino – e presidente dell’Unione sportiva Aosta calcio, società fondata a fine maggio e intenzionata ad iscriversi al prossimo campionato di Terza categoria.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo