Ccs Cogne, gli anziani di Aosta ballano a Pont-Suaz

In attesa di sciogliere il “nodo” Ccs Cogne il Comune di Aosta e i soggetti partner della co-progettazione "Anziani attivi" spostano il ballo pomeridiano del giovedì e della domenica dalla sede di corso Battaglione al locale “Luna Rota” di Charvensod.
anziani che ballano al Cral Cogne
Società

In attesa di sciogliere il “nodo” Ccs Cogne il Comune di Aosta sposta le attività programmate per gli anziani a Pont-Suaz, Charvensod.

A comunicarlo è lo stesso Comune, che scrive: “In merito alla condizione dell’edificio di corso Battaglione Aosta che ospita il Ccs Cogne, l’Amministrazione comunale e i soggetti partner della co-progettazione ‘Anziani attivi’, preso atto delle comunicazioni ricevute nei giorni scorsi dalla Regione che annunciano ‘a titolo precauzionale di non ritenere opportuno il proseguimento delle normali attività svolte al suo interno’, hanno provveduto immediatamente a studiare soluzioni alternative che consentissero di garantire la prioritaria incolumità degli anziani, ma, allo stesso tempo di non privare i medesimi di un’importante occasione di aggregazione e di socializzazione a cui sono particolarmente affezionati quale il ballo pomeridiano del giovedì e della domenica tenuto nella sede del Ccs Cogne”.

L’alternativa che consentirà la prosecuzione dei pomeriggi danzanti a partire da domenica 10 febbraio e fino al mese di giugno è stata individuata negli spazi del locale “Luna Rota” di Pont-Suaz, locale in possesso delle autorizzazioni per svolgere attività di sala da ballo.

“In seguito a quanto comunicato dall’Amministrazione regionale – spiega l’assessore alle Politiche sociali Luca Girasole – ci siamo immediatamente attivati per garantire, da un lato, la sicurezza dei nostri anziani che hanno sinora preso parte alle attività e, dall’altro, la continuità di un servizio molto gradito dagli ‘over 65’, per i quali il ballo rappresenta un momento importante di convivialità e di interazione con l’altro. Crediamo che quella selezionata costituisca una buona alternativa per i nostri utenti, e approfitteremo della sua ubicazione per cercare di coinvolgere le amministrazioni limitrofe in moda da fare rete e da creare, per i nostri e i loro anziani, ulteriori occasioni di incontro e di socializzazione”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Scuola