Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 29 Marzo 2021 14:12

Charvensod, il ponte sulla Dora Baltea diventa regionale

Charvensod - Il ponte diverrà parte della strada regionale 18 di Pila, e la Regione si farà carico delle risorse economiche necessarie a garantirne l’efficienza in servizio e a sostenerne i futuri interventi manutentivi.

mal tempo - strada Pont SuazImmagine di archivio

Diventa regionale il ponte sulla Dora Baltea denominato “Pont-Suaz”, posto tra i comuni di Aosta e Charvensod. Oggi la Giunta ha approvato l’acquisizione al demanio stradale di competenza dell’Amministrazione regionale.

“L’acquisizione al patrimonio regionale del Pont Suaz – spiega l’Assessore Carlo Marzi – è un passaggio di consegne tra amministrazioni che definirei storico, considerato che risale al 1858 la costituzione del consorzio formato dai Comuni dell’Envers per la ricostruzione del ponte sulla Dora Baltea a collegamento con il capoluogo regionale. Il consorzio dei Comuni di Aosta, Cogne, Aymavilles, Jovençan, Gressan, Charvensod, Pollein e Brissogne si era costituito per suddividere la spesa necessaria alla ricostruzione del ponte in pietra, poi realizzato nel 1861. Il manufatto ha nel tempo assunto grande importanza quale nodo viabile ad alti flussi di traffico, tanto che nel 1982 l’amministrazione regionale si è fatta carico dell’allargamento della sede stradale originaria. L’assunzione alla proprietà regionale dell’opera si pone in analogia ad altri importanti attraversamenti sulla Dora Baltea che consentono un diretto collegamento con le strade classificate regionali”.

La richiesta era stata avanzata dalle Amministrazioni comunali, vista l’importanza che il Pont Suaz ha assunto nel contesto viabile, crocevia di ben tre strade regionali con un transito annuo di circa sette milioni di veicoli.

Il ponte diverrà parte della strada regionale 18 di Pila, e la Regione si farà carico delle risorse economiche necessarie a garantirne l’efficienza in servizio e a sostenerne i futuri interventi manutentivi.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo