Società

Ultima modifica: 14 Marzo 2019 14:58

Cittadella, arriva la proroga. Approvati gli indirizzi per il nuovo bando

Aosta - La Giunta comunale di Aosta ha approvato questa mattina gli indirizzi generali e il progetto guida per la gestione della Cittadella dei Giovani. Il nuovo bando prevede un servizio dalla durata di 2 anni, con facoltà di ripetizione per ulteriori 2, a partire da gennaio 2020.

La Giunta comunale di Aosta ha approvato, questa mattina via delibera, gli indirizzi generali e il progetto guida per la gestione della Cittadella dei Giovani per il periodo 1° gennaio 2020 / 31 dicembre.

La deliberazione prevede che il servizio abbia una durata di 2 anni, con facoltà di ripetizione per ulteriori 2, a partire dal mese di gennaio 2020.

La struttura di via Garibaldi – si legge nella nota dell’Amministrazione – “sarà destinata prevalentemente ai giovani dell’intero territorio regionale, di età compresa tra i 14 ed i 29 anni, e l’accoglienza sarà ispirata a principi di inclusione e valorizzazione delle differenze”.

Il contributo annuo a carico dei diversi Enti co-finanziatori sarà di 500mila euro, suddivisi tra Comune di Aosta (200mila euro, pari al 40% del totale), Assessorato regionale Istruzione e Politiche giovanili (150mila euro, 30%), Assessorato regionale alla Cultura (125mila euro, 25%) e Cpel/Celva (25 mila euro, 5%).

Prorogato l’attuale servizio in attesa della gara

Il nuovo gestore sarà individuato tramite una procedura di gara aperta. Per quanto riguarda la valutazione delle offerte, 80 punti saranno attributi complessivamente alla componente della qualità e dell’offerta tecnica e 20 punti alla componente economica.

Saranno anche introdotte anche forme di premialità al fine di salvaguardare adeguati livelli di qualità del servizio e in considerazione della validità della componente progettuale.

In attesa dell’espletamento della gara si procederà a una proroga tecnica, per garantire la continuità del servizio dal momento che la gestione attuale, affidata in concessione – scaduta il 7 settembre 2018 e prorogata fino al 31 marzo –, si avvicina alla scadenza.

 

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>