Società di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 23 Febbraio 2021 10:54

Coronavirus: primo caso di variante inglese individuato in Valle d’Aosta

Aosta - A certificare il primo caso è stato l'Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta. Da quanto si apprende la variante inglese è stata riscontrata in una persona che aveva avuto contatti con un soggetto proveniente da una zona a rischio e faceva parte di un piccolo focolaio, fra soli adulti e senza casi gravi.

Coronavirus - Covid

La variante inglese è arrivata anche in Valle d’Aosta. A certificare il primo caso è stato l’Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Da quanto si apprende la variante inglese è stata riscontrata in una persona che aveva avuto contatti con un soggetto proveniente da una zona a rischio e faceva parte di un piccolo focolaio, fra soli adulti e senza casi gravi. Da qui la segnalazione dell’Usl e l’invio a Torino del campione.

Ad oggi sono quindici i campioni inviati all’Istituto zooprofilattico sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. I primi otto hanno dato esito negativo. Oltre ad alcuni tamponi richiesti nell’ambito di un’indagine rapida promossa dall’Istituto superiore di sanità, vengono inviati ad analizzare i tamponi di persone provenienti da zone a rischio e quelli di persone coinvolte in focolai.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo