Decreto Festività, Lavevaz: “Al momento la Fiera di Sant’Orso è confermata”

Secondo il Presidente della Regione il Decreto Festività non vieta "attività come il Marché Vert Noël o la Fiera di Sant’Orso di Donnas o la Foire di Aosta".
Fiera di Sant'Orso 2020 - Foto di Massimiliano Riccio
Società

Il Decreto Festività non vieta “attività come il Marché Vert Noël o la Fiera di Sant’Orso di Donnas o la Foire di Aosta”. A dirlo è il Presidente della Regione Erik Lavevaz sulle nuove norme introdotte ieri dal Governo Draghi.

I timori sulla cancellazione degli eventi erano legati all’articolo 6 del decreto, in fase di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, che così recita: “Dalla data di entrata in vigore del presente decreto fino al 31 gennaio 2022, sono vietati le feste, comunque denominate, gli eventi a queste assimilati e i concerti che implichino assembramenti in spazi aperti”.

“Da subito la Regione ha lavorato puntando molto, per la Foire, su un impianto che potesse garantire la massima sicurezza per l’evento all’interno di una fase di grande attenzione per la limitazione del contagio.  – prosegue Lavevaz – Insieme alle autorità sanitarie, terremo conto dell’evoluzione della situazione delle prossime settimane, in modo da agire nel modo più adeguato trovando l’equilibrio tra la limitazione del rischio di contagio e la necessità di ritrovare spazi come quello della Foire. Dobbiamo tutti collaborare per non dover affrontare nuove rinunce: ci avviamo verso una convivenza con il virus che ci impone attenzioni nuove, ma che deve anche farci ritrovare momenti così importanti per la nostra comunità e per il nostro sistema economico e sociale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società