?Decreto Flussi?: altri 160 extracomunitari potranno lavorare in Valle d’Aosta

Un?ulteriore quota di 160 lavoratori extracomunitari stagionali potranno fare ingresso in Valle d?Aosta per il 2006. E? quanto stabilisce il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
Società

Un?ulteriore quota di 160 lavoratori extracomunitari stagionali potranno fare ingresso in Valle d?Aosta per il 2006. E? quanto stabilisce il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 agosto scorso.

Il provvedimento, a livello nazionale, fissa una quota di 30 mila unità per far fronte alla richiesta di manodopera soprattutto nei settori agricolo e turistico ? alberghiero.
I 30 mila ingressi riguardano i lavoratori provenienti da Serbia, Montenegro, Croazia, Bosnia e Herzegovina, Ex Repubblica Yugoslava di Macedonia, Bulgaria e Romania, Tunisia, Albania, Marocco, Moldavia ed Egitto. Potranno fare ingresso in Italia anche i cittadini extracomunitari già titolari di permesso di soggiorno per lavoro subordinato stagionale nel 2003, 2004 o 2005.
Le domande dovranno essere presentate presso gli uffici postali abilitati secondo le disposizioni relative ai flussi dei lavoratori extracomunitari 2006.

Il primo “Decreto Flussi” (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 7 marzo scorso) aveva già stabilito per la Valle d’Aosta una quota di 585 stranieri non comunitari nel 2006 per motivi di lavoro subordinato stagionale e non stagionale e di lavoro autonomo. Ora il totale sale a 745 estracomunitari.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società