Difensore civico, si cambia. Pubblicato il bando per l’elezione del successore de M. G. Vacchina

Non sarà più Maria Grazia Vacchina a ricoprire l'incarico di Difensore civico della Valle d'Aosta nei prossimi 5 anni. E' l'opinione del vice presidente della Regione, Alberto Cerise che, durante la conferenza...
Società

Non sarà più Maria Grazia Vacchina a ricoprire l’incarico di Difensore civico della Valle d’Aosta nei prossimi 5 anni. E’ l’opinione del vice presidente della Regione, Alberto Cerise che, durante la conferenza stampa della Giunta regionale questa mattina, ha letto il bando per il rinnovo della carica pubblicato sul bollettino ufficiale del 22 agosto scorso. ?Secondo la legge 17 del 2001 – ha affermato Alberto Cerise – non è possibile ricandidarsi dopo due mandati?.

Nei giorni scorsi era emersa qualche polemica: il primo incarico di Difensore civico a Maria Grazia Vacchina era la conseguenza di una nomina diretta, mentre solo nello scorso mandato era stata eletta dal Consiglio regionale secondo la normativa del 2001. Secondo alcune interpretazioni, quindi, una ricandidatura sarebbe legittima, perché si tratterebbe soltanto della seconda candidatura consecutiva, anche se darebbe luogo a un terzo mandato.

Fra gli altri requisiti richiesti, possono presentare la propria candidatura le persone che hanno maturato qualificate esperienze professionali in materia giuridico-amministrativa e laureate in giurisprudenza. Sarà il Consiglio regionale, nei prossimi mesi, a votare il nuovo Difensore civico.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati