Società di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 3 Luglio 2019 18:11

Eliski: Valgrisenche, Arvier e La Thuile verso un nuovo bando “più snello”

Valgrisenche - I tre comuni hanno deciso di non prorogare il bando attuale, vinto da GMH: “L’inchiesta che aveva colpito la ditta di Courmayeur non c’entra”, fa sapere Riccardo Moret. Allo studio per il prossimo biennio un bando più semplice.

Valgrisenche - ph Paolo Allegri

L’inchiesta che aveva colpito la GMH Helicopter Services non c’entra niente, tiene a precisare il sindaco di Valgrisenche, Riccardo Moret. Sta di fatto che, per il prossimo biennio, il suo Comune – in qualità di capofila –, quelli di Arvier e di La Thuile non hanno rinnovato la concessione per l’eliski con la ditta di Courmayeur.

“Ad inizio maggio, prima delle chiusura della stagione, in accordo con gli altri due comuni abbiamo comunicato a GMH che non avremmo prorogato la concessione per l’eliski, una facoltà propria del concedente senza dovere di motivazioni”, spiega Moret. “Il 14 giugno, quindi successivamente alla nostra comunicazione, è arrivato agli atti del Comune, da parte del Tribunale di Aosta, un avviso di fissazione di udienza preliminare nei confronti dei soci ed amministratori di GMH, in cui i comuni risultano parte offesa. Siamo sicuri che la giustizia farà il suo corso, ma non è quello il motivo per cui abbiamo deciso di indire un nuovo bando: non abbiamo nulla da ridire sul servizio fatto”.

A pesare sui tre comuni, ed in particolare su Valgrisenche, è stata la gestione “complicata e macchinosa” della parte burocratica, che ha richiesto molto tempo ed impegno agli addetti comunali ed al sindaco stesso, che aggiunge: “L’appalto precedente era stato ben strutturato ma, in particolare per venire incontro alle richieste di ambientalisti e scialpinisti, che chiedevano di lasciare alcune zone libere dal volo dell’eliski, sugli elicotteri erano stati installati dei GPS per permetterci di tenere sotto controllo i loro spostamenti. Questo controllo delle rotazioni era però per noi problematico e complicato. Faremo un nuovo bando più snello e semplice, che ci liberi da quest’incombenza”.

I tempi per il nuovo appalto sono abbastanza ravvicinati, in modo da essere pronti per l’avvio della stagione a dicembre: “In linea di massima, tutti vi potranno partecipare, compresa GMH. Per noi non è un addio all’eliski, anzi: si tratta di una risorsa fondamentale per tutta la Valle d’Aosta e per Valgrisenche in particolare, da un punto di vista turistico ed economico”.

Un commento su “Eliski: Valgrisenche, Arvier e La Thuile verso un nuovo bando “più snello””

  • Che tristezza il sindaco :”…in particolare per venire incontro alle richieste di ambientalisti e scialpinisti, che chiedevano di lasciare alcune zone libere dal volo dell’eliski, sugli elicotteri erano stati installati dei GPS per …” .
    Bando nuovo = più libertà all’eliski e magari importo rotazioni più basso visto che c’è meno concorrenza

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>