Eurodyssée, la Cittadella dei Giovani aiuta a partire

Da sempre la Cittadella dei Giovani crede nel valore degli scambi culturali e linguistici; per questo motivo, con la ripartenza di Eurodyssée, la Cittadella ha deciso di aiutare i possibili candidati nella compilazione delle domande.
Eurodyssee
Società

Riparte il programma di scambi culturali e linguistici Eurodyssée che dal 1985 organizza stage ed esperienze formative per centinaia di giovani europei di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Il progetto è stato ideato dalla AER (Associazione delle Regioni Europee) in collaborazione con le regioni europee coinvolte. In questo momento sono presenti diverse offerte per poter partire a Cipro, Bruxelles, Valencia, Barcellona e Wallonie.

L’idea fondante del progetto è di favorire la mobilità e lo scambio di idee per arricchire i partecipanti e le regioni attraverso esperienze non solo lavorative, di stage e formazione, ma anche con vacanze solidali, campi di lavoro internazionali, scambi giovanili e opportunità di volontariato. Inoltre, il programma prevede anche una borsa di tirocinio proporzionata al costo della vita nella Regione scelta e garantisce anche un corso di lingua in loco che accompagna i partecipanti nell’apprendimento e li aiuta ad inserirsi nel nuovo contesto.

La Cittadella dei Giovani, che ha già uno sportello dedicato appositamente alla mobilità giovanile, ha deciso di istituire un servizio appositamente dedicato a Eurodyssée. Presso lo Sportello per la mobilità giovanile sarà possibile compilare la domanda Eurodyssée insieme all’operatore della Cittadella. Il candidato dovrà prenotare un appuntamento, tutti i mercoledì dalle 14 alle 17, scrivendo una mail a eurodyssee@traitdunion.org. Per completare la pratica è necessario presentarsi muniti di curriculum vitae redatto secondo modello Europass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte