Festa dell’Europa: la facciata del Consiglio s’illumina di blu

Sempre nell'ambito della festa dell'Europa nella sede di Saint-Christophe dell’Università della Valle d’Aosta, alle ore 17.30, è in programma l’iniziativa “L’Europa oggi: un viaggio attraverso le idee, le azioni e i risultati”.
Unione europea, europa foto da Pixabay
Società

In occasione della Giornata dell’Europa, che ricorre oggi, lunedì 9 maggio 2022, la facciata sud di Palazzo regionale, in corrispondenza del Consiglio, s’illuminerà di blu.

Il 9 maggio 1950 è considerato il giorno di nascita dell’Unione europea: l’allora Ministro degli esteri francese Robert Schuman espose in una dichiarazione l’idea di una nuova forma di collaborazione politica in Europa.

“Questa Giornata, che viene celebrata in un momento storico particolarmente complicato a causa della guerra in Ucraina e dopo una pandemia durata due anni, evidenzia quanto sia necessaria un’Europa forte e unita.  – sottolinea il Presidente del Consiglio Valle Alberto Bertin – Illuminare il Consiglio di blu, aggiunge il Presidente, è un gesto simbolico che quest’anno ha una valenza ancora più forte per dire che crediamo nell’Europa e nei suoi valori di pace, pluralismo e unità.

Sempre nell’ambito della festa dell’Europa nella sede di Saint-Christophe dell’Università della Valle d’Aosta, alle ore 17.30, è in programma l’iniziativa “L’Europa oggi: un viaggio attraverso le idee, le azioni e i risultati”.

Come è nata l’idea di Europa e quali sfide sta affrontando la Valle d’Aosta in ambito europeo? In quale direzione sta andando l’Europa? Questi e altri temi animeranno il pomeriggio di riflessioni intorno all’evoluzione dell’idea di Europa.

Ad intervenire, in qualità di relatori, saranno l’Assessore all’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate, i professori dell’Università della Valle d’Aosta Marco Alderighi, Paolo Gheda, Patrik Vesan, Carmine Tripodi, il ricercatore dell’ateneo valdostano Christophe Feder e Consuelo Nava, dell’Università degli studi di Torino.

“Le immagini che ci arrivano dall’Ucraina – sottolinea l’Assessore agli Affari europei Luciano Caveri –  devono servire all’Europa da ammonimento per continuare il suo percorso, con la consapevolezza che dalle rovine di questa guerra bisognerà ricostruire una civile convivenza e che ogni valdostano cittadino europeo sarà chiamato a dare il suo contributo”.

E’ possibile partecipare a “L’Europa oggi: un viaggio attraverso le idee, le azioni e i risultati”, oltre che in presenza, anche collegandosi al link.

Sempre per celebrare la Festa dell’Europa, Europe Direct Vallée d’Aoste ha organizzato un evento  il 20 maggio prossimo in piazza Deffeyes, ad Aosta, a partire dalle ore 9.30. Considerato che il 2022 è stato proclamato dalle Istituzioni europee “Anno europeo dei giovani”, l’iniziativa vedrà protagoniste proprio le nuove generazioni e sarà articolata in due parti, di cui la prima dedicata ad un dibattito sul futuro della democrazia in Europa e la successiva volta ad illustrare cosa rappresenta l’Europa per i giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società