I beni ?ex Sitav? alla Regione VdA per oltre 58,5 milioni di euro

?Un fiore all'occhiello per la maggioranza?. Luciano Caveri presidente della Regione ha commentato così in Consiglio regionale l'acquisizione, per oltre 58,5 milioni di euro, dei beni ?ex Sitav? e funzionali al Casinò di Saint...
Società

?Un fiore all’occhiello per la maggioranza?. Luciano Caveri presidente della Regione ha commentato così in Consiglio regionale l’acquisizione, per oltre 58,5 milioni di euro, dei beni ?ex Sitav? e funzionali al Casinò di Saint Vincent, da parte della Regione Autonoma Valle d’Aosta, aggiungendo che ?L’acquisizione ci consente di consolidare in un’unica proprietà in capo alla regione l’intera area di pertinenza della Casa da gioco“.
Caveri e l’assessore alle Finanze, Aurelio Marguerettaz, firmeranno il contratto preliminare di acquisizione per il Grand Hôtel Billia di Saint-Vincent nel pomeggio di mercoledì 2 agosto prossimo insieme al presidente e direttore generale di Finaosta, Giuseppe Cilea, su delega della Regione Autonoma Valle d’Aosta, e all’amministratore delegato della Grand Hôtel Billia srl, Paolo Maestroni.
In questa occasione, inoltre, la Grand Hôtel Billia srl consegnerà alle rappresentanze sindacali della struttura alberghiera una lettera di impegno a non attivare la procedura di mobilità per i dipendenti, fino alla data di trasferimento della proprietà, prevista per il 20 ottobre.
L’impegno di spesa da parte della Regione per l’acquisto era stato inserito, con un emendamento del Presidente della Giunta e dell’assessore Aurelio Marguerettaz, nella legge di variazione del bilancio di previsione 2006 approvata lo scorso fine settimana dal Consiglio regionale. Tra i beni ex Sitav che passano alla Regione figurano il Grand Hotel Billia, l’annesso centro congressi, i capi del tennis club, i parcheggi, l’hotel e altri immobili.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società