Il Comune di Aosta pianterà 37 nuovi alberi lungo vie e piazze cittadine

Le operazioni hanno preso il via oggi, 23 novembre. Le piante – olmi, tigli, platani, pruni, bagolari e aceri rossi – verranno piantumate "in sostituzione di quelli che sono stati tagliati durante gli ultimi dieci anni perché malati o a rischio di crollo”, spiega il Comune.
Via Conseil des Commis, Aosta
Società

Il Comune di Aosta ha avviato oggi – mercoledì 23 novembre – le operazioni di messa a dimora di 37 nuovi alberi appartenenti a diverse specie – olmi, tigli, platani, pruni, bagolari e aceri rossi – lungo i filari di alcune vie e piazze cittadine. A spiegarlo è lo stesso Comune, che rende noto come “gli alberi verranno piantumati in sostituzione di quelli che sono stati tagliati durante gli ultimi dieci anni perché malati o a rischio di crollo”.

In particolare, i nuovi alberi troveranno posto in piazza Arco di Augusto (all’interno dell’area di sosta di fronte alle scuole), viale Conseil des Commis, via de Maistre, corso Saint-Martin-de-Corléans, nel tratto tra via Monte Grivola e via Chaligne, viale Chabod, nel tratto tra corso Padre Lorenzo e via de la Pierre, via Chaligne, via Kaolack, viale Piccolo San Bernardo, piazza della Repubblica e nel parcheggio di via Monte Pasubio.

“Si tratta di un intervento finalizzato a colmare i vuoti lasciati negli ultimi anni che, insieme agli alberi piantati quest’anno nel parco Puchoz, in corso Lancieri d’Aosta, in via Chamonin e in via Paravera rientra nel più vasto obiettivo dell’Amministrazione di implementare in maniera significativa il verde verticale della nostra città. Il prossimo anno, poi, come già preannunciato, saranno oltre 120 i nuovi alberi che verranno messi a dimora lungo le nuove piste ciclabili”, ha detto l’assessore alla Gestione del territorio Corrado Cometto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte