Il progetto “In alto con le ruote” finanziato dalla Fondazione Crt

L'iniziativa del'Associazione La Casa di Sabbia vuole aiutare le famiglie con bambini e ragazzi con disabilità a trascorrere le vacanze in montagna in Valle d’Aosta in modo più agevole.
Rifugio Chaligne In alto con le ruote
Società

Aiutare le famiglie con bambini e ragazzi con disabilità a trascorrere le vacanze in montagna in Valle d’Aosta in modo più agevole. E’ l’obiettivo del al progetto “In alto con le ruote” presentato dall’Associazione La Casa di Sabbia Onlus di Gignod. L’iniziativa, l’unica valdostana sui 130 ammessi a finanziamento, ha ricevuto un contributo di 5000 euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

Il progetto andrà ad individuare in Valle d’Aosta alcune strutture ricettive adatte ad ospitare bambini e ragazzi con disabilità da segnalare alle famiglie; mettendo loro a disposizione dei passeggini “fuoristrada” adatti a percorrere le strade poderali e i sentieri valdostani e segnalando loro quelli accessibili e già testati. Inoltre alle famiglie verrà offerta anche un’assistenza infermieristica o educativa per poter effettuare attività con i fratelli lasciando il bambino con disabilità in mani sicure.

Il contributo di 5mila euro, a fronte di una spesa complessiva di 10.300 euro sostenuta dall’Associazione, arriverà da Vivomeglio, l’iniziativa della Fondazione CRT dedicata allo sviluppo, alla qualificazione e all’innovazione di iniziative finalizzate al miglioramento della qualità della vita e al benessere della persona con disabilità intesa come soggetto che collabora, partecipa, sceglie il proprio progetto esistenziale.

Ente filantropico nato nel 1991, la Fondazione CRT in trent’anni ha messo a disposizione del territorio 2 miliardi di euro, sostenendo oltre 40.000 progetti per l’arte, la ricerca, la formazione, il welfare, l’ambiente, l’innovazione, in tutti i comuni piemontesi e valdostani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società