Inaugurata a Nus La Bonne Maison, moderna casa-famiglia per anziani

“La Bonne Maison” si rivolge a persone anziane che si trovino in condizioni di fragilità e che necessitino in maniera temporanea o permanente di essere ospitati in un contesto di gruppo o semplicemente diverso rispetto alla propria abitazione. 
Inaugurazione La Bonne Maison
Società

Aperta da più di sei mesi, è stata inaugurata ufficialmente ieri, sabato 26 gennaio, a Nus, la nuova casa-famiglia gestita dalla Cooperativa Sociale La Sorgente, vincitrice del bando lanciato dal Comune lo scorso anno, negli ampi locali dislocati in via Corrado Gex, a Nus. “La Bonne Maison” si rivolge a persone anziane che si trovino in condizioni di fragilità e che necessitino in maniera temporanea o permanente di essere ospitati in un contesto di gruppo o semplicemente diverso rispetto alla propria abitazione.

Una comunità che in questi sei mesi si sta sviluppando, con l’inserimento dei primi ospiti. “E’ una casa residenziale a tutti gli effetti – continua Jacquemod – in cui le persone ospitate possono sentirsi a proprio agio, aiutarsi a vicenda, come dei veri e propri coinquilini, e svolgere attività di gruppo, grazie anche al ritrovo anziani, punto di incontro e aggregazione già aperto sullo stesso piano”. Il centro si pone in una posizione intermedia tra la presa in carico a domicilio e il ricovero presso strutture residenziali più complesse.

L’obiettivo principale del servizio, quindi, è di offrire a queste persone un ambiente sicuro, accogliente e stimolante in cui condividere i propri interessi, coltivare nuove amicizie e relazioni familiari, mantenendo allo stesso tempo la propria autonomia personale, relazionale e sociale.

“Il nostro progetto, moderno e innovativo – ha spiegato Riccardo Jacquemod, presidente della Cooperativa – è finalizzato alla nascita di una comunità di persone autosufficienti, richiedenti un basso livello di assistenza, ma bisognose di stimoli e interazione che solo una convivenza a stretto contatto con altre persone può garantire”.

La struttura
Ampi e luminosi, i locali sono posti al piano terreno e sono di facile accessibilità, offrendo un’opportunità di co-abitazione per un numero massimo di sei persone che potranno beneficiare di spazi riservati, nelle rispettive camere da letto, ma anche di zone comuni, grazie ad un ampio salone dotato di televisione, computer e collegamento a internet, a una cucina e a un’area verde esterna.  L’assistenza è garantita sette giorni a settimana da diversi operatori che si occupano di sostenere gli ospiti nelle attività quotidiane e in quelle ricreative, con accompagnamento sul territorio per esigenze personali.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società