La Fontina DOP incontra McDonald’s per la “My selection” di Bastianich

Sarà un ingrediente del “My Selection Chicken”, in vendita nei 447 ristoranti del colosso dei fast-food dal 1° gennaio 2019. Previsto l’acquisto, dalla Cooperativa Produttori Latte e Fontina, di 80 tonnellate di materia prima.
L'hamburger con la Fontina DOP.
Società

Dal 1° gennaio 2019 tornerà, come avvenne all’inizio di quest’anno, la “My Selection” di McDonald’s. Con l’iniziativa – per un periodo limitato – il colosso del fast-food propone alla clientela degli hamburger “premium” selezionati da Joe Bastianich, volto assurto alla notorietà televisiva come giudice di “Masterchef” e imprenditore della ristorazione, che – a partire dal celebre “Becco” a Manhattan di New York – ha aperto locali in tutti gli States.

La serie, come nella precedente edizione, sarà incentrata sull’incontro tra il doppio arco dorato e ingredienti della tradizione culinaria italiana e vedrà nuovamente un panino denominato “My Selection Chicken”. Tuttavia, rispetto all’edizione 2018, sarà totalmente rinnovato negli ingredienti. Non più Provolone Valpadana Dop, come formaggio, ma Fontina Dop della Valle d’Aosta, che si combinerà – assieme allo speck del Trentino Alto Adige IGP e a pomodoro, insalata e salsa ai funghi porcini – al petto di pollo nostrano.

Per gli approvvigionamenti delle cucine dei 447 ristoranti sparsi in tutta Italia (in Valle è in corso Ivrea), McDonald’s ha in programma l’acquisto di oltre 80 tonnellate di Fontina DOP dalla Cooperativa Produttori Latte e Fontina di Saint-Christophe, fornitore esclusivo della materia prima. Un connubio che il direttore del Consorzio Tutela, Fulvio Blanchet, saluta con favore, “in quanto permette di valorizzare la qualità delle produzioni DOP IGP raggiungendo il grande pubblico”, in particolare “i giovani amanti della ristorazione informale e vero target di interesse per i prodotti a Indicazione Geografica italiani”.

Per un’iniziativa che sul piano del marketing e della logica palesa un significato (Blanchet sottolinea in particolare “l’importante pianificazione media messa a disposizione” dal colosso statunitense, che “garantirà un’eccezionale diffusione del marchio Fontina DOP”), sarà interessante provare su strada, pardon su palato, l’hamburger “de no-s atre”. Il “My Selection Chicken” 2018 aveva un punto debole proprio nel formaggio, che finiva con il risultare anonimo nell’amalgama, ma un atout indiscutibile nella salsa ai pomodori gialli. La Fontina DOP riuscirà ad innalzare il risultato finale? Appuntamento, su queste pagine, con l’anno nuovo.

0 risposte

  1. É come mettere la cioccolata in mezzo alla cacca… che gusto potrà mai avere..?

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società