Società di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 7 Febbraio 2020 13:07

NaturaValp, il turismo “slow” della Valpelline premiato a Milano

Aosta - L’associazione culturale della Valpelline nata per sviluppare e promuovere il turismo dolce e responsabile in ottica “slow” si è classificata al terzo posto nella categoria “turismo e sostenibilità della montagna” ai Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards.

NaturaValp

Un binomio tra il rispetto della natura e la capacità di attirare appassionati e curiosi, nel rispetto dell’ambiente in cui è immersa.

Per queste sue caratteristiche NaturaValp, l’associazione culturale formata da commercianti, allevatori, operatori turistici, coltivatori e abitanti della Valpelline nata per sviluppare e promuovere il turismo dolce e responsabile in ottica slow”, si è classificata al terzo posto nella categoria “turismo e sostenibilità della montagna” ai Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards.

Il concorso, ideato da Lagazuoi Expo Dolomiti nasce per valorizzare le idee più originali e innovative legate alla montagna e al turismo green e digitale.

 A ritirare il premio, il 5 febbraio allo spazio Enel di Milano, il Presidente di NaturaValp Daniele Pieiller.

Una vetrina importante per l’associazione e per la Valpelline da condividere con gli altri vincitori del concorso, tra i quali, sempre nella stessa categoria l’associazione delle Donne di Montagna, che ha rivitalizzato Ornica, nel bergamasco, dando vita a un albergo diffuso (prima classificata), e la tratta Vigezzina Centovalli, nota come il treno del foliage, che unisce Domodossola e Locarno (seconda classificata).

NaturaValp era stata inserita nella rosa dei candidati da un team di esperti formato da Sebastiano Venneri, responsabile turismo di Legambiente, Daniela Berta, direttore del Museo nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi” di Torino, e Maria Corbi, capo servizio de La Stampa, insieme alla redazione Montagna del quotidiano nazionale.

La giuria era invece composta dagli studenti dell’Università della Montagna (Università di Milano) sede di Edolo, cooadiuvati dalla referente, la professoressa Anna Giorgi, direttrice del Centro Interdipartimentale di Studi Applicati per la Gestione Sostenibile e la Difesa della Montagna dell’Università degli Studi di Milano.

Tra le caratteristiche che hanno conquistato selezionatori e giuria, l’intreccio tra paesaggio e tessuto culturale, sociale ed economico, raggiunto grazie alle strategie comuni da adottare per promuovere e sviluppare al meglio il turismo, nel pieno rispetto del territorio.

Le motivazioni

Sul suo sito Lagazuoi, tra le motivazioni del riconoscimento, scrive: “L’associazione NaturaValp ha il pregio di valorizzare una valle che, trovandosi circondata da comprensori turistici molto più frequentati, risulta poco conosciuta. Puntando su attrazioni a basso impatto come le escursioni e gli sport che non richiedono impianti, attira un target di turisti ‘slow’. Il sito web è chiaro e completo e la pagina FB aggiornata. Il numero, seppur ridotto, di ottime recensioni, mostra il grande potenziale del progetto”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>