‘Ndrangheta, Libera VdA lancia una comunità monitorante per Saint-Pierre

Il primo appuntamento online, intitolato “Come (e che cosa significa) generare una comunità monitorante a Saint-Pierre”, si terrà mercoledì 24 febbraio 2021 alle ore 20.30 sulla piattaforma Google Meet.
Municipio Saint Pierre
Società

A un anno dallo scioglimento del Comune di Saint-Pierre per infiltrazioni mafiose, Libera Valle d’Aosta propone, in collaborazione con il Gruppo Abele di Torino, una serie di incontri finalizzati alla creazione di una comunità monitorante per Saint-Pierre.

“Lo scioglimento del Comune di Saint-Pierre, il primo nella storia della Valle d’Aosta, ha rappresentato un evento traumatico per la comunità – spiega una nota –  difficile da accettare e da elaborare. Il percorso proposto da Libera intende offrire ai cittadini gli strumenti necessari per comprendere a fondo che cosa è successo e perché; conoscere il lavoro della Commissione Straordinaria a cui è attualmente affidata la gestione del Comune e imparare a vigilare sull’attività della Pubblica Amministrazione, per evitare che una volta terminato il commissariamento il Comune possa ricadere nelle dinamiche distorte che lo hanno portato allo scioglimento”.

Il percorso è rivolto a tutte le persone e le associazioni attive sul territorio regionale che siano interessate alle tematiche della vigilanza diffusa e del monitoraggio civico e che desiderino accompagnare la comunità di Saint-Pierre in un cammino di ricostruzione sociale, per non dimenticare quello che è successo ed evitare che possa succedere di nuovo.

Il primo appuntamento online, intitolato “Come (e che cosa significa) generare una comunità monitorante a Saint-Pierre”, si terrà mercoledì 24 febbraio 2021 alle ore 20.30 sulla piattaforma Google Meet. Durante questo primo incontro conoscitivo, a cura del prof. Leonardo Ferrante (Gruppo Abele), verrà presentato il progetto e verranno concordate le date dei prossimi appuntamenti per chi sarà interessato a partecipare al percorso.

Per iscriversi al primo incontro si prega di inviare una mail all’indirizzo liberavda@gmail.com. A conferma dell’iscrizione riceverete il link con l’invito per partecipare alla riunione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati