Premiati i vincitori del XXVIII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta

Ecco l’elenco dei premiati nelle diverse categorie: Millefiori di alta montagna, Millefiori di montagna, Rododendro, Castagno, Tiglio e Tarassaco. Quest’anno le giurie di assaggio hanno deciso di assegnare anche un attestato di merito per un miele di lampone.
I vincitori del XXVIII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta
Società

Sono stati premiati questa mattina, domenica 30 ottobre, a Châtillon, i vincitori del XXVIII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta, nell’ambito della tradizionale Sagra del Miele e dei suoi derivati.

A comunicarlo l’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali. Al concorso, organizzato in collaborazione con l’Associazione Consorzio Apistico della Valle d’Aosta, sono stati presentati 121 campioni.

Ecco l’elenco dei premiati nelle diverse categorie (Millefiori di alta montagna, Millefiori di montagna, Rododendro, Castagno, Tiglio e Tarassaco), con indicato il Comune e la località di produzione. Quest’anno le giurie di assaggio hanno deciso di assegnare anche un attestato di merito per un miele di lampone.

I vincitori

La premiazione del XXVIII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta
La premiazione del XXVIII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta

Millefiori di alta montagna

Oro – Andrea Parisi (Morgex – Arpy)

Argento – Salvatore Paonessa (Saint-Oyen – Barasson)

Argento – Emilia Reboulaz (Bionaz – Pralet)

Bronzo – Chiara Maria Garanzini (Saint-Marcel – Les Druges)

Bronzo – Luca Lussu (La Salle – Challancin)

Bronzo – Livio Carlin (Valsavarenche – Créton)

Bronzo – Monica Voncini (La Magdeleine – Col Pilaz)

Bronzo – Attilio Luboz (Valgrisenche – Prariond)

Bronzo – Denis Desaymonet (La Thuile – Les Preyllon)

Bronzo – Franco Colliard (Champorcher) 

Millefiori di montagna

Oro – Franco Colliard (Bard)

Argento – Stefano Fusani (Aosta – Excenex)

Argento – Denise Borbey (Brissogne – La Plantze)

Bronzo – Attilio Luboz )Saint-Pierre – Beyette)

Bronzo – Siro Ducly (Antey-Saint-André – Fiernaz)

Castagno      

Oro – Fulvio Noro (Arnad – Echallod)

Rododendro

Oro – Sergio Bich (Valtournenche – Singlin)

Argento – Salvatore Paonessa (Saint-Oyen – Barasson)

Argento – Livio Carlin (Valsavarenche – Pont)

Argento – Elviro Favre (Bionaz – Pralet)

Bronzo – Giorgio Vittorio Frachey (Issime – San Grato)

Bronzo – Alessia Ceppi (Gressoney-La-Trinité – Bedemie)

Bronzo – Emilia Reboulaz (Bionaz – Oren)

Tiglio

Oro – Lara Berlier (Introd – Plantey)

Oro – Attilio Luboz (Introd – Plantey)

Argento – Siro Ducly (Antey-Saint-André – Fiernaz)

Tarassaco

Oro – Fulvio Noro (Gignod – Roula)

Argento – Delcisa Joly (Brusson – Vollon)

Argento – Sandro Diemoz (Ollomont)

Bronzo – Sergio Bich (Torgnon- Chesod)

Attestato di merito – Lampone    

Sandro Diemoz (Valgrisenche – Bonne)

“Le commissioni di assaggio hanno confermato che i mieli prodotti quest’anno nella nostra regione sono di altissima qualità – ha detto l’assessore Davide Sapinet . Si tratta di vere produzioni di nicchia, non solo da un punto di vista quantitativo, ma anche per le loro peculiarità, legate ai diversi luoghi di produzione, alle condizioni climatiche, all’altitudine e alla bravura di ogni apicoltore. Questa è la ricchezza della nostra agricoltura e delle nostre eccellenze, espressione di un territorio incontaminato e della dedizione e della professionalità dei singoli produttori”.

E aggiunge: «Per quanto riguarda il settore apistico, il lavoro degli apicoltori diventa ogni anno più complesso, in quanto condizionato da situazioni meteorologiche in continuo mutamento e di difficile previsione, che incidono profondamente sulla produzione. Ringrazio quindi gli apicoltori per la loro passione e il loro impegno costante e per aver aderito al Concorso, che ogni anno l’Assessorato organizza per dare visibilità alle tante, piccole realtà valdostane. E rinnovo i miei ringraziamenti anche all’Ufficio apistico e al laboratorio miele dell’Assessorato, al quale gli apicoltori possono rivolgersi durante tutto l’anno, per ricevere consigli e supporto: la vicinanza tra gli utenti e i tecnici è un grande valore aggiunto per la nostra Regione”.

Oggi pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.30, nella sala Hotel Londres di Châtillon, è possibile scoprire i mieli premiati attraverso le degustazioni guidate condotte dagli esperti assaggiatori dell’Assessorato (prenotazioni al punto informativo in Piazza Lexert), mentre in centro al paese continua la Mostra mercato dei mieli e dei suoi derivati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte