Galleria 

“Stop alle guerre”, il presidio ad Aosta

Sono stati diversi gli interventi di ieri, sabato 24 febbraio, in occasione del volantinaggio e del presidio ad Aosta in place des Franchises, nato per chiedere il “cessate il fuoco” e lo stop alle guerre. 
Società

“Dopo due anni di guerra in Ucraina è ancora più forte la necessità di fermare la guerra. Sabato 24 febbraio è stata proclamata una giornata di mobilitazione nazionale per chiedere il cessate il fuoco di tutte le guerre, a cominciare da quella in Ucraina, iniziata esattamente due anni fa, e da quella a Gaza”.

Sono stati diversi gli interventi di ieri, sabato 24 febbraio, in occasione del volantinaggio e del presidio ad Aosta in place des Franchises, nato per chiedere il “cessate il fuoco” e lo stop alle guerre. 

“Mai come adesso c’è bisogno di scendere in piazza, per dire che c’è bisogno di pace, diplomazia e di politica”, hanno detto i promotori dell’iniziativa. In tutti gli interventi è emerso il bisogno di “fermare la corsa al riarmo. Abbiamo bisogno che la politica e la diplomazia tornino a svolgere il proprio ruolo e per questo è importante oggi essere qui”.

Per tutti gli intervenuti è necessario “rilanciare con forza questa battaglia e affermare il bisogno che cessino le armi in Ucraina, in Palestina, a Gaza, in Africa. Oggi è questo il messaggio più forte che deve arrivare: senza pace, non c’è nemmeno la possibilità di dare un futuro al mondo, al Paese, alle persone”.

I promotori

I promotori del presidio per lo stop alle guerre ad Aosta
I promotori del presidio per lo stop alle guerre ad Aosta

Promotori dell’iniziativa sono stati le organizzazioni sindacali valdostane Cgil, Cisl, Uil, Savt con diverse associazioni e forze politiche: Anpi VdA, Attac Vda, Schierarsi, Libera Vda, Dora Donne Valle d’Aosta, Arci Vda, Arcigay Vda, Espace Populaire, Legambiente Vda, Emergency Vda, Comitato Via Maestra, Valle d’Aosta Aperta, Adu/Si, M5S, Area Democratica – Gauche Autonomiste, Rete Civica, Potere al Popolo e Europa Verde VdA. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte