Switch – off tra il 14 e il 23 settembre, insieme al Piemonte

Lo slittamento è stato deciso per evitare interferenze con la vicina regione Piemonte. Tra le azioni per il passaggio definitivo previsti dalla Regione 1.250.000 euro per l'assistenza nelle abitazioni in regola con il canone Rai.
Società
Lo Switch off sull’intero territorio della Valle d’Aosta, secondo il master plan definito dal Ministero delle Comunicazioni, avverrà tra il 14 e il 23 settembre 2009. Lo slittamento dal mese di giugno, previsto inizialmente, a settembre  è stato deciso per evitare interferenze con la vicina regione Piemonte, che ha voluto inserirsi solo di recente nel progetto digitale terrestre.
A comunicarlo in Consiglio regionale, i cui lavori sono iniziati nella mattina, è stato il Presidente della Regione, Augusto Rollandin, che ha preso parte nei giorni scorsi alla IV Conferenza nazionale sul Digitale terrestre che si è tenuta a Roma.

“Per quanto concerne la digitalizzazione degli impianti – ha evidenziato il presidente della Regione – la stessa rimane a totale carico dei Broadcaster che ne sono proprietari, sia per quanto riguarda la Rai, sia per le reti private, nazionali e locali.  Prevedono invece l’intervento finanziario dell’Amministrazione regionale gli interventi sugli impianti di proprietà degli Enti locali, per i quali è in via di definizione con la Rai un accordo che prevede la diffusione sul territorio di due MUX: uno composto da programmi Rai 1-2-3 ed uno composto dagli attuali due programmi francofoni più altri eventuali (fino ad un massimo di tre) programmi televisivi individuati dalla Regione, inclusa la possibilità di trasmettere programmi radiofonici".

Sulla transizione, il Ministero ha dato disponibilità a realizzare, tramite il Consorzio Valle d’Aosta Digitale, un piano di comunicazione a carattere regionale. Per tale azioni la Regione contribuirà con 30mila euro, già messi a bilancio per il 2009. Inoltre, l’Amministrazione ha previsto un investimento di circa 1.250.000 per azioni di assistenza diretta nelle abitazioni di coloro che siano in regola con il pagamento del canone Rai. Per anziani e fasce deboli, saranno previsti anche interventi mirati.

Per informazioni sullo switch off sarà presente il 30 e 31 gennaio durante la Fiera di Sant’Orso un apposito stand in piazza Chanoux ad Aosta, di fronte al punto vendita Ivat.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte